Piacenza – Cesena, il punto sugli avversari dei biancorossi con Andrea Pracucci – AUDIO

piacenza - cesena, piacenza calcio, cesena

Il giornalista di tuttocesena.it ci presenta il Cesena, prossimo avversario del Piacenza calcio.
Piacenza – Cesena, alle 17:30 di domenica, è in diretta su RADIO SOUND

blank

Piacenza – Cesena: quanto cambia la vita in un girone

Il 21 settembre di un anno fa, Piacenza e Cesena si affrontavano in un”Manuzzi” infuocato che fece da teatro ad un pareggio (1-1) tutto sommato equilibrato. Biancorossi e bianconeri rappresentavano due tra le proposte più interessanti del girone, con un’importante rampa di lancio da prendere per raggiungere i rispettivi obiettivi.

Domenica alle 17:30, in uno stadio “Garilli” che si preannuncia sempre più vuoto, andrà in onda la quinta giornata del girone di ritorno. Le due squadra coinvolte stanno attraversando uno dei momenti peggiori dell’anno, ed hanno un estremo bisogno di uscirne.

Sui piacentini tirano sempre più insistenti delle arie che minano la posizione di Franzini, ed i 3 punti conquistati nelle ultime 4 partite danno conferme di grosse difficoltà. Il sesto posto è confermato, ma l’ultima piazza playoff dista solamente 5 punti (Triestina, decima a 32 pti.).

Il Cesena sta fin peggio, con un cambio di allenatore appena effettuato ed una sola vittoria nelle ultime 5 uscite. Le 6 vittorie sono un dato molto basso nel computo dell’intero girone (quarto peggior dato), ed il tredicesimo posto a +2 sul Ravenna (zona playout) fa parecchia paura. A tutto ciò dobbiamo aggiungere il rendimento lontano dal Manuzzi, con la vittoria che manca dal 15 dicembre.

La presentazione del Cesena nelle parole di Andrea Pracucci, giornalista per TuttoCesena.it

Perché si è arrivati al cambio di Modesto?

“Ci sono tante cose da tenere in considerazione: Modesto aveva una proposta molto moderna ed interessante, quasi da categoria superiore, però ha pagato il livello tecnico limitato della sua rosa, e la troppa rigidità nel perseguire le sue idee. Ha avuto anche diverso tempo, ma l’involuzione delle ultime settimane ha portato a questa decisione, che condivido a metà”.

Come variano le prospettive con Viali?

“Viali è un profilo esperto, ed in parte conosce già l’ambiente per l’amicizia che lo lega a Piangerelli (ex giocatore cesenate, oggi parte del club). Però non si capisce quale sia il suo ruolo in vista del futuro. La situazione è in subbuglio, anche per le voci insistenti sul ritorno di Bisoli. Aspettiamo di vedere il primo Cesena di Viali in campo per poi poter giudicare le nuove prospettive”. 

Gli obiettivi sono cambiati?

“Il Cesena non ha cambiato i propri obiettivi, anche perché nell’ultimo mese i risultati sono andati in discesa. Fortunatamente le avversarie dirette non hanno accelerato, facendo rimanere i bianconeri a metà classifica. In società si mantiene l’occhio vigile sui playoff, dando sempre uno sguardo a ciò che succede dietro”. 

Cosa è cambiato durante la finestra di mercato e quali sono i giocatori più pericolosi?

“I rinforzi ci sono stati, ed hanno riguardato diversi comparti: sono arrivati Zampano, Ardizzone, De Santis e Caturano. Se invece parliamo di giocatori più pericolosi dico Valeri, che è il miglior giocatore del Cesena e, appunto, Caturano”.

L’intervista completa ad Andrea Pracucci in vista di Piacenza calcio – Cesena

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank