Picchio Rosso, il vino novello fa festa nel fine settimana in Cantina Valtidone

Fine settimana in festa per la Cantina Valtidone che, come da tradizione, celebra il suo vino novello Picchio Rosso; il primo vino e prima cartina di tornasole della vendemmia 2019. “E’ stato un anno molto buono per le uve e in particolare il Pinot rosso con cui, forse unici in Italia, produciamo il vino novello”; lo fanno sapere dall’azienda valtidonese. “Ha una qualità che ci consente di produrre in vino di grande qualità e che può essere degustato anche nel tempo”. Circa 65mila le bottiglie di vino novello su un totale di circa 7 milioni che rappresenta la totalità della produzione della Cantina.

Sabato 9 e domenica 10 novembre gli stabilimenti e l’enoteca dell’azienda di Borgonovo si vestiranno a festa tra degustazioni e visite guidate; ma anche giochi, spettacoli, divertimento e cultura. Il tutto con un’attesissima anteprima in musica venerdì 8 dalle 20.30 presso il locale Ginger di Ziano Piacentino dove si esibiranno i Cani della Biscia –

E si partirà proprio da qui, sabato mattina alle ore 10, con il concorso rivolto alle scuole piacentine; concorso che, giunto alla sua quarta edizione, premierà le classi finaliste che si sono cimentate nella realizzazione di un ricettario di cucina piacentina, condito in salsa bio e proposto negli abbinamenti con i vini del territorio. Undici le classi che verranno premiate; si divideranno il montepremi complessivo di più di 10 mila euro messo a disposizione dalla Cantina Valtidone come supporto all’attività didattica del mondo scolastico piacentino.

A seguire il momento clou e più simbolico della due giorni, con il déblocage del vino novello Picchio Rosso, alla presenza del Prof. Luigi Cavanna, alla cui associazione AMOP (Associazione Malato Oncologico Piacenza) sarà devoluta come di consueto parte delle offerte dei partecipanti alla festa; un impegno che l’azienda borgonovese porta avanti da diversi anni e che ha permesso di raccogliere e donare circa 30mila euro.

Dalle 11, sia sabato che domenica, si potrà pranzare con i prodotti tipici e lo street food piacentino con gnocco fitto e panino con la salamella e, dalle 12, con i tortelli con la coda e la trippa con fagioli.

La festa prosegue nel pomeriggio, dove nei due giorni dalle ore 14 si alterneranno trucca-bimbi e animazioni varie, mentre appuntamento con la tombolata nel sabato pomeriggio e con il “Gran Varietà”, il cabaret comico della compagnia Comic Club domenica dalle ore 15.

“Dalle 14 di domenica saremo presenti con un’ora di intrattenimento-danza per i piccoli sotto il teatro-tenda”. Lo spiegano Arlenghi e Antenucci del Comic Club – mentre a seguire ci sarà lo spettacolo molto divertente per tutta la famiglia”.

Per entrambe le giornate la tradizione vuole il taglio della benaugurante torta del Picchio Rosso in Enoteca (ore 16.30 circa).

Sia sabato che domenica sarà possibile degustare tutti i vini della Cantina Valtidone in abbinamento ai migliori prodotti del territorio, effettuare visite guidate agli impianti di produzione e imbottigliamento e partecipare a giochi a premi per tutta la famiglia.

“E’ un momento di festa – commenta il Presidente di Cantina Valtidone, Gianpaolo Fornasari – nel corso del quale celebriamo la fine della vendemmia e il grande lavoro nei campi dei nostri soci e, allo stesso tempo, il primo vino del nuovo anno.

Nei due giorni uniamo quindi la cultura con l’enogastronomia, il gioco e il divertimento per tutta la famiglia con la solidarietà. Un fine settimana aperto a tutti i gusti che anche quest’anno sarà reso più dolce dal gemellaggio con Cioccolandia, in un’ottica di promozione del territorio, e che vedrà una simpatica anteprima rivolta al mondo giovanile, ma non solo, con il concerto de I Cani della Biscia”.

A sancire il gemellaggio con Cioccolandia la presenza in conferenza stampa dei rappresentanti della Pro Loco di Castel San Giovanni, guidati dal Presidente Sergio Bertaccini. “L’abbinamento cioccolato-vino novello è eccezionale; ma soprattutto la collaborazione tra le due feste e le due realtà ci permette di promuovere in modo ancora più incisivo la Val Tidone e tutto il territorio. Grazie quindi a Cantina Valtidone che condivide con noi questo obiettivo”.