Presunti appalti truccati, la Procura chiede l’archiviazione per Foti e Opizzi

Piacenza 24 WhatsApp

Inchiesta sui presunti appalti truccati, la Procura chiede l’archiviazione per Tommaso Foti ed Erika Opizzi, di Fratelli d’Italia. Il parlamentare di Fratelli d’Italia era rimasto coinvolto in un ramo parallelo all’inchiesta in Val Trebbia. Si parlava di influenze in merito ad alcune opere previste in città, in particolare un parcheggio in via Genova e un terreno in periferia.

Insieme a lui anche Erika Opizzi, allora consigliere all’Urbanistica del Comune di Piacenza. Opizzi, travolta dall’indagine, aveva optato per le dimissioni.

La Procura oggi chiede invece l’archiviazione per Foti: “In data 16 febbraio questo ufficio ha sottoscritto la richiesta di archiviazione nei confronti dell’onorevole Tommaso Foti. Dovendosi esprimere il GIP su detta richiesta, non si intende rilasciare ulteriori delucidazioni”.

Oltre a Foti, la Procura ha chiesto l’archiviazione anche per Erika Opizzi e per gli indagati in merito a questo specifico filone dell’inchiesta.

Radio Sound
blank blank