Pronto soccorso di Castel San Giovanni, Fontana: “Sfuma la riapertura H24, ma c’è il via libera al progetto del nuovo presidio” – AUDIO

blank

Sfuma l’apertura H24 del pronto soccorso di Castel San Giovanni. Emerge dalla commissione Salute della Regione Emilia Romagna.

“La Regione fa retromarcia. L’assessore Donini, dopo aver più volte assicurato che i pronto soccorso di Castel San Giovanni e Fiorenzuola sarebbero tornati operativi H24, fissando anche un timing poi costantemente non rispettato, si rimangia la parola e, sollevando il problema della mancanza di medici, non fornisce alcuna indicazione circa la data di riapertura a pieno regime dei due PS periferici”.

blank

Così, con delusione e rabbia il consigliere della Lega Valentina Stragliati, a margine dell’Audizione sulla rete di emergenza-urgenza della Regione Emilia Romagna, richiesta in commissione Salute proprio dall’esponente del Carroccio, come prima firmataria gruppo Lega.

“Il Pd regionale è stato smascherato: nonostante le belle parole, oggi Donini ha fatto presente che il faro non deve essere l’H24. Eppure, in risposta a una mia interpellanza del 14 settembre, aveva assicurato che il pronto soccorso di Castel San Giovanni avrebbe riaperto a pieno regime entro la prima metà di ottobre, segnalando la pandemia come unica incognita circa un eventuale slittamento della data” ha rimarcato Stragliati.

“Dal 31 marzo è venuto meno lo stato di emergenza e non si può più aspettare. E’ inaccettabile che Donini si trinceri dietro alla giustificazione di carenza di personale medico. Il dovere di un politico è trovare soluzioni e dare risposte concrete ai cittadini” ha accusato la leghista.

“A Piacenza inoltre stiamo assistendo a una vera e propria fuga di specialisti. Si rende quindi necessario un lavoro di concerto per creare condizioni di lavoro adeguate. E queste condizioni devono essere create dalla Regione” ha concluso Stragliati.

Su quanto accaduto interviene anche il sindaco di Castel San Giovanni, Lucia Fontana, presente all’audizione: “Ho riportato la preoccupazione dei cittadini di tutta la provincia e non solo dei comuni interessati. L’emergenza sanitaria legata al Covid è finita e quindi questa situazione si sta protraendo oltre ogni ragionevole motivazione. Amarezza e preoccupazione per il surplus di lavoro che si trova ad affrontare il pronto soccorso del capoluogo: se il principio della sicurezza deve essere garantito, come dice l’assessore Donini, perché prima del Covid i pronto soccorso erano aperti H24? Cosa è cambiato? Perché non ripristinare la situazione precedente alla pandemia?”.

“L’unica notizia che ci conforta è che è stato dato l’incarico per la progettazione del nuovo pronto soccorso di Castel San Giovanni. Questo dimostra la volontà della Regione di proseguire in un progetto che era stato annunciato da quando il ministro Speranza aveva fatto visita, nell’autunno 2020, a Castel San Giovanni, riconoscendo il ruolo straordinario che il nostro piccolo ospedale aveva svolto come primo ospedale Covid d’Europa”.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank