Ricercato e irreperibile dopo la condanna, gli agenti allora pedinano l’amante: rintracciato sul treno e arrestato

blank
Piacenza 24 WhatsApp

Al termine di prolungate indagini, gli investigatori della Squadra Mobile di Piacenza sono riusciti ad arrestare un senegalese 28enne, da tempo datosi alla macchia, raggiungendolo ed arrestandolo a bordo di un treno in partenza.

Dopo aver commesso diversi reati predatori e contro la persona principalmente a Piacenza, ma anche in altre province emiliane, il soggetto in questione era destinatario di una ordinanza di custodia in carcere. La misura era stata spiccata a marzo, ma non era stato possibile eseguirla perché l’indagato era ben consapevole di averne fatta (non solo) una di troppo. Era quindi diventato estremamente guardingo nel muoversi alla luce del sole, sentendosi braccato. Il soggetto non aveva mai fornito negli anni alcuna indicazione su dove realmente vivesse, per quanto fosse noto ai poliziotti che disponeva di diversi ‘covi’ sparsi nella zona. Inoltre si dava a rocambolesca fuga ogniqualvolta il suo cammino si incrociava con le Forze dell’ordine.

Tradito dai legami sentimentali

Vi era però una particolarità ben nota agli investigatori: il soggetto aveva diversi legami sentimentali nella zona, e tra l’altro pretendeva di avere alla luce del sole anche più relazioni in contemporanea, generando con ciò anche crisi di gelosia di solito in pubblica piazza, e quindi destando l’attenzione delle forze di polizia per i rumorosi ed a volte violenti alterchi tra partner.

Tale situazione era nota anche perché la stragrande maggioranza dei reati commessi dall’uomo nel corso dell’ultimo periodo era sempre in concorso con una o più persone a lui legate da relazione affettiva e spesso guidate sulla cattiva strada.

Gli investigatori pertanto hanno capito che per individuare il catturando era necessario seguirne i molteplici legami.

Nel pomeriggio di ieri, gli agenti hanno pedinato una sua fiamma per tutto il pomeriggio. I poliziotti hanno dovuto seguirla in giro per la città per ore. La donna infatti era verosimilmente guardinga perché sapeva che il fidanzato era braccato. Salendo improvvisamente su un autobus, l’amante è scesa quindi in Stazione per risalire poi a bordo di un treno in procinto di partire per un’altra Regione. Proprio in quel momento, gli investigatori sono riusciti a scorgere la presenza anche del ricercato all’interno del convoglio, che stava però per allontanarsi nuovamente da Piacenza.

Grazie quindi all’immediato ausilio della Polizia Ferroviaria, il treno si è fermato fermato e la coppia fatta scendere. Gli investigatori della Squadra Mobile hanno così potuto arrestare l’uomo.

Iscriviti per rimanere aggiornato!

Compilando i campi seguenti potrai ricevere le notizie direttamente sulla tua mail. Per garantire che tu riceva solo le informazioni più rilevanti, ti chiediamo gentilmente di mantenere aggiornati i tuoi dati.

Radio Sound
blank blank