Centro Salute mentale, dal Rotary preziosi strumenti in dono all’Ausl di Piacenza

Il Rotary club ha donato 4 tablet ai Centri di Salute mentale dell’Ausl di Piacenza. L’unità operativa svolge la propria attività su tutto il territorio provinciale, nelle sedi di Piacenza, Fiorenzuola e Borgonovo.

blank

Il servizio ha in carico circa 5500 pazienti, di cui 2mila in particolare gravitano sul capoluogo.

Le attività di visite e colloqui si svolgono preferibilmente in presenza, ma i device donati dal Rotary possono supportare il monitoraggio a distanza di quei pazienti che, per motivi vari, non possono accedere alle sedi.

Il presidente Rotary Visconti ha colto l’occasione per ricordare il progetto di Casa Lilla, presentato alla stampa a marzo, spiegando che Ausl e Club stanno ormai per firmare la convenzione necessaria all’inizio dei lavori. Per comodità vi trascrivo qui il teste del comunicato sul progetto precedentemente diffuso.

A breve nascerà Casa Lilla, un nuovo punto di riferimento per i Dca adulti

Casa Lilla è un nuovo progetto che sarà realizzato a breve grazie a un finanziamento del Rotary Piacenza e alla collaborazione dell’associazione Puntoeacapo.

Si tratta di uno spazio per il pasto assistito di ragazzi con disturbi alimentari, ricavato nella zona monumentale dell’ospedale di Piacenza, ma con accesso indipendente da via Campagna. Casa Lilla sarà una casa accogliente per garantire la riabilitazione psiconutrizionale a chi ne ha bisogno, senza avere l’aspetto di un luogo di cura. Il progetto prevede di concentrare nell’area riqualificata anche gli ambulatori e i servizi attualmente dislocati nell’edificio 1 A (Ospedale Grande).

Nelle intenzioni del Rotary Piacenza, che ha proposto e finanziato il progetto, in accordo con Ausl Piacenza, c’è non solo l’idea di migliorare un servizio già attivo, ma anche di recuperare ambienti attualmente non in uso. Il club piacentino, guidato dal presidente Giorgio Visconti, da anni, dimostra sensibilità e attenzione al tema dei disturbi del comportamento alimentare. Il sostegno al progetto Casa Lilla è un’ulteriore conferma di questo e riguarda non solo il finanziamento dell’intervento, ma anche la disponibilità a mettere in campo competenze per realizzarlo. Un gioco di squadra, dei soci del club, nello stile rotariano.

E così grazie alla consulenza medico-scientifica di Mara Negrati, per anni responsabile di Nutrizione clinica dell’ospedale di Piacenza, alla generosità della società MAE Spa, che ha donato una parte della somma necessaria e alla professionalità dell’architetto Carlo Ponzini per il progetto di restauro, Casa Lilla comincerà a prendere forma prima dell’estate, forte anche del parere favorevole della Sovrintendenza, che monitorerà tutto l’intervento. Sono previsti una zona soggiorno, la cucina, il bagno, ma anche tre ambulatori, un portico e un giardino. Per il Rotary Piacenza, una risposta ancora una volta concreta, ai bisogni della comunità. Un impegno costante, coerente con la storia quasi secolare, del club più antico della città.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank