Rubavano escavatori in Italia e li rivendevano in Albania, sette arresti

Piacenza 24 WhatsApp

Rubavano escavatori e li rivendevano in Albania, sette persone arrestate. Le indagini dei carabinieri di Fiorenzuola sono partite a Villanova. Un cittadino ha segnalato un macchinario abbandonato da giorni. I militari hanno scoperto che il mezzo era stato rubato poco tempo prima in provincia di Parma.

Inoltre il numero di telaio era stato falsificato. Sono così iniziate le indagini, durate dal mese di luglio a dicembre 2018. Gli inquirenti hanno fatto luce su un’organizzazione dedita al furto e alla ricettazione; in sostanza i malviventi rubavano escavatori dai cantieri di rito il nord Italia per poi rivenderli in Albania.

In tutto sono nove le persone indagate: cinque sono in carcere, due agli arresti domiciliari. Il capo dell’organizzazione è un 47enne albanese, tra gli altri tre connazionali e tre italiani. Sei i furti finora accertati, nessuno dei quali a Piacenza.

Radio Sound
blank blank