Rugby, Serie B – Pareggio tra Bergamo e Piacenza nella partita di recupero – AUDIO

piacenza rugby

Finisce in parità la sfida tra Bergamo e Piacenza rugby, recupero, a campi invertiti, della partita giocata a
fine ottobre scorso annullata dal giudice sportivo per una irregolarità arbitrale. Il Piacenza si presenta all’incontro senza l’obbligo di guardare alla classifica, ma con il chiaro intento di fare risultato in casa di un’altra protagonista del girone capace di vincere cinque partite nelle ultime sei gare.

blank

Le parole di Bertorello

La cronaca

Parte subito forte il Bergamo che già al terzo minuto di gioco si trova in vantaggio per 7-0. Al 18’ Bergamo allunga. I padroni di casa giocano alla mano un calcio di punizione concesso in prossimità della linea dei 22 difensivi biancorossi, impostano una serie di veloci raggruppamenti con il pallone mosso per tutta la larghezza del campo, percussione finale e meta vicino alla bandierina. La trasformazione non riesce (12–0).

I ragazzi di Grangetto non si perdono d’animo, reagiscono bene a questo svantaggio iniziale; recuperano subito palla dal calcio di ripresa del gioco costringendo al fallo gli avanti bergamaschi. Si va alla rimessa laterale per un bel guadagno territoriale. Touche vinta a due mani da Casali A., maul avanzante che crolla vicino all’area di meta ed è Grandi a recuperare la palla e a tuffarsi oltre il raggruppamento. Il preciso piede di Jacopo Trabacchi, quattro su quattro i calci messi a segno in partita, trasforma (12-7).

Passa qualche minuto di gioco e biancorossi ancora a bersaglio. Al 28’ touche sui cinque metri difensivi del Bergamo, ancora ottimamente vinta a due mani dal capitano Casali, maul avanzante e questa volta è Matteo Alberti a staccarsi dal raggruppamento e a schiacciare in meta. Jacopo Trabacchi trasforma e il Piacenza passa in vantaggio (12-14).

blank

La fase offensiva del Piacenza non si ferma. Al 35’ touche giocata lunga da Bergamo recuperata in velocità dagli avanti piacentini che vanno in percussione e costringono al fallo i bergamaschi fuori dalla linea dei 22 bergamaschi. Jacopo Trabacchi indica i pali e trasforma (12-17).

Secondo tempo

Bergamo gioca una touche vicino all’area di meta piacentina, serie di veloci raggruppamenti con palla trasmessa al largo passaggio a rientrare all’accorrente sostegno e punteggio in parità (17-17).

Piacenza non demorde e al 58’ ritorna in vantaggio grazie al piede di Jacopo Trabacchi che trasforma la punizione guadagnata dai propri avanti che stravincono l’ennesima mischia ordinata. L’ultimo quarto si caratterizza per un gioco molto frammentato per i continui falli fischiati dall’arbitro ad entrambe le formazioni.

Dopo aver fallito due facili tentativi dalla piazzola, al 77’ raggiunge il pareggio con un facilissimo calcio assegnato proprio davanti ai pali (20-20), pareggio che probabilmente scontenta entrambe le formazioni.

blank

BERGAMO RUGBY-PIACENZA RUGBY 20-20

PIACENZA: Castagnoli, Bertorello, Grandi, Zampedri, Gomez, Sardo, Trabacchi J., Bonatti, Bilal,
Roda, Fornari, Casali A., Battini, Alberti M, Alberti A. All: Grangetto.

Marcatori: 3’ mt Salvini tr Gaffuri Mi. (7-0); 17’ mt Bosco (12-0); 21’ mt Grandi tr Trabacchi J.
(12-7); 27’ mt Alberti A. tr Trabacchi J. (12-14); 35’ cp Trabacchi J. (12-17); secondo tempo: 13’ mt Scarpellini (17-17); 17’ cp Trabacchi J. (17-20); 36’ cp Gaffuri Mi. (20-20)

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank