Aperte le iscrizioni al seminario di critica cinematografica di Bobbio, curatore sarà Anton Giulio Mancino – AUDIO

Piacenza 24 WhatsApp

Questa mattina nel salone d’onore di Palazzo Rota Pisaroni a Piacenza si è tenuta la conferenza stampa di presentazione dell’edizione 2024 dell’ormai storico Seminario Residenziale di Critica Cinematografica organizzato da Fondazione Fare Cinema e collegato al Bobbio Film Festival.

Sono intervenuti Roberto Pasquali, sindaco del Comune di Bobbio, Mario Magnelli, vicepresidente della Fondazione di Piacenza e Vigevano, Paola Pedrazzini, direttrice della Fondazione Fare Cinema e Anton Giulio Mancino, critico cinematografico, curatore del corso.

Mario Magnelli, ringraziando tutti i presenti al tavolo, ha sottolineato «quanto la Fondazione di Piacenza e Vigevano sul tema cinema abbia investito in modo significativo e convinto, a partire dal rapporto con Fondazione Fare Cinema e con un celebre concittadino come Marco Bellocchio. Il Seminario di critica, che è un pezzo importante di un progetto vasto, ha ormai una reputazione consolidata e una risonanza che a noi non può che fare piacere».

Il Sindaco Pasquali, che ha ricordato l’impegno che Fondazione di Piacenza e Vigevano profonde nel sostenere Bobbio e i borghi del territorio e la lunga e fruttuosa collaborazione con Paola Pedrazzini e Anton Giulio Mancino, a riprova dell’impegno dell’amministrazione ha annunciato «l’avvio dei lavori per rendere accessibili alle persone con disabilità i locali al primo piano di Palazzo Tamburelli, sede del Seminario a Bobbio».

«Il Seminario di critica – ha ricordato Paola Pedrazzini – è nato come costola di “Fare Cinema” e ora è diventato un percorso formativo storico e molto richiesto, in cui i corsisti diventano spettatori privilegiati delle proiezioni e dei dibattiti del Bobbio Film Festival, nonché giurati. Ad Impreziosire l’offerta formativa, la collaborazione con Cinecritica, la rivista del Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani e ìla presenza di Anton Giulio Mancino, che negli anni mantiene uno sguardo fresco e originale e molta voglia di mettersi in gioco».

«Accogliamo ogni anno candidati preparati – ha raccontato Anton Giulio Mancino – e quello che a me piace fare è spiazzarli, lavorare anche sul dato umano, sull’empatia. Capire un film significa capire il mondo, li alleno ad avere una cognizione di causa della realtà e dell’altro molto forte: quella di critico non è solo una professione, è una costruzione del mondo».

La quattordicesima edizione del Seminario si svolgerà a Bobbio durante il Bobbio Film Festival dal 27 luglio al 3 agosto 2024.

I partecipanti avranno la straordinaria opportunità di far parte della giuria ufficiale del Festival, accedendo gratuitamente alle proiezioni e agli incontri.

La curatela e la conduzione del Seminario sono affidate anche quest’anno all’esperta guida di Anton Giulio Mancino, critico, scrittore cinematografico e docente universitario; nel programma del corso anche masterclass, incontri e conversazioni con alcuni dei protagonisti della scena cinematografica italiana contemporanea, ospiti delle giornate del Bobbio Film Festival.

Il Seminario prevede lezioni, visioni e discussioni collettive di opere filmiche, esercitazioni per perfezionare lo stile di scrittura critica, interpretare e analizzare il testo audiovisivo, formulare il giudizio, il tutto nella prospettiva dei principali contesti culturali in cui attualmente la critica cinematografica si pratica, dalle testate cartacee a quelle telematiche, dai festival agli archivi culturali, dalla scuola all’università.

Argomenti del corso, tra gli altri, saranno l’evoluzione e l’involuzione della critica cinematografica, il linguaggio del testo, il piacere e il dispiacere del testo critico, ma anche i mestieri e i mezzi a disposizione del critico cinematografico, confermando l’approccio altamente professionalizzante che è cifra distintiva di tutti i corsi promossi da Fondazione Fare Cinema.

Saranno infatti scelte una o più recensioni degli studenti per la pubblicazione sulla rivista «Cinecritica» del Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani.

Il seminario è a numero chiuso, l’iscrizione è gratuita e al termine sarà rilasciato un attestato di frequenza (sarà inoltre possibile ottenere la certificazione ufficiale del numero di ore complessive svolte ai fini della richiesta di CFU).

Chiunque intenda partecipare dovrà inviare una mail di richiesta allegando una recensione inedita e originale (lunghezza tra le 3000 e 4000 battute, spazi inclusi) di un film italiano uscito nelle sale tra il 2023 e il 2024, curriculum vitae e documento d’identità all’indirizzo e-mail critica@fondazionefarecinema.it  entro e non oltre il giorno 26 maggio 2024.

Per info e bando: www.fondazionefarecinema.it

Iscriviti per rimanere sintonizzato!

Radio Sound
blank blank