Serie A2 – Assigeco Piacenza e Luca Cesana: giornata da record contro Orzinuovi

assigeco piacenza

Serata storica per l’Assigeco Piacenza che nell’asfaltare al “PalaBanca” la resistenza di Orzinuovi in una sfida dominata fin dalla palla a due riscrive con entusiasmo diverse pagine del libro dei record del basket italiano e societario.

Luca Cesana che con 13/20 da tre eguaglia il record assoluto di triple realizzate detenuto da Mike McGee (Desio-Firenze, 13/30 ma dopo due supplementari ndr) e con i 46 punti segnati stabilisce il record di punti realizzati da un giocatore italiano in A2, al quarto posto nella storia del campionato. Una serata vissuta in modalità “Steph Curry”.

blank

Le parole di Luca Cesana

«Venivo da una settimana di allenamenti fatti molto bene con la squadra e mi sentivo particolarmente in fiducia: devo ringraziare il coach e lo staff tecnico per il lavoro che stiamo facendo e i compagni che con passaggi precisi mi hanno messo nelle migliori condizioni per segnare.

E’ stata una serata speciale, mi sentivo tranquillo e sicuro al tiro, tanto che ho segnato le prime 6 triple in fila. Sono casi in cui entri in un’altra dimensione, difficile da descrivere. A metà gara mi hanno detto del record e ho provato a giocarmela fino alla fine. L’ultima tripla l’ho segnata a 4” dalla sirena. La volevo fortemente. E’ andata bene, ma adesso dobbiamo solo pensare a dare il massimo nelle prossime gare per raggiungere l’obiettivo play off».

Nelle meraviglie della serata ci sono anche i 17 assist smazzati da Gherardo Sabatini che, come da normale procedura, sono al vaglio della Lnp prima di essere ufficializzati. Rappresentano il record assoluto in A2, seconda miglior prestazione in campionato di sempre fra A2 e serie A. In cima c’è Luca Vitali con 18 (Brescia, A1, stagione 2016/17), mentre Marques Green 20 in Coppa Italia (2011).

Interviene Franco Curioni, patron dell’Assigeco

«Luca Cesana e Gherardo Sabatini hanno disputato una gara superlativa. Sono due ragazzi fantastici, bravi personalmente e come giocatori. Sono cresciuti molto sotto la guida di Stefano Salieri e hanno tutte le possibilità di ambire a traguardi importanti. Basta vedere come si allenano durante la settimana al “Campus”».

I 117 punti segnati nel successo contro Orzinuovi (con il 61% dal campo) rappresentano il massimo punteggio, senza supplementari per giunta, raggiunto dall’Assigeco nella propria storia. I ragazzi di Stefano Salieri superano di poco il precedente primato stabilito nel successo” on the road” a Lumezzane (82-115) il 18 febbraio 2007, in B1, dal gruppo allora allenato da Walter De Raffaele.

Una gara da ricordare a lungo per Franco Curioni

«Siamo contenti ma dobbiamo inquadrare questa gara in un contesto specifico senza crogiolarsi nell’entusiasmo della vittoria, che interrompe una serie di quattro sconfitte, ma pensando ad affrontare al massimo, con umiltà e determinazione, il prosieguo della stagione.

La strada verso i play off è ancora lunga e difficile. Sarebbe un ottimo traguardo nella decima stagione dell’Assigeco in A2, dopo due anni di grande sofferenza con il calo di sponsor e di presenze al palazzetto. Senza aiuti e incentivi ci siamo retti solo sulle nostre forze. Desideriamo chiudere il più in alto possibile».

Stefano Salieri è stato bravo a preparare meticolosamente il ritorno al successo dell’Assigeco dopo quattro sconfitte filate.

La cronaca

Una prestazione da urlo che è anche il modo migliore per ricordare Marco Beccari, il patron della Bakery Piacenza scomparso due giorni fa: dopo il toccante minuto di silenzio, l’Assigeco ha giocato con la canotta listata a lutto dando spazio con magliette dedicate al “no” alla guerra in Ucraina.

L’approccio determinato dei rossoblu, intensi da subito in fase difensiva e ispirati alla grande da Cesana (6/6 da tre: 20 punti nel primo quarto) mette in crisi i meccanismi già precari di Orzinuovi che neppure gli ex Janelidze e Sandri riescono a rivitalizzare: 18-4 al 5’, 37-13 al 9’. Renzi è bloccato, segna solo Corbett.

Manca Carr dolorante alla schiena, Guariglia e Pascolo seguono il flusso del gioco. DeVoe si mette a disposizione della squadra ed emerge nella parte centrale contribuendo al raggiungimento del record di Cesana e alla buona gara di Gajic, alternata a qualche sprazzo di Galmarini (12’ di gioco) non al meglio fisicamente. Entrami caldissimi dall’arco.

L’Assigeco vola nel secondo (54-21 all’8’) e nel terzo quarto (96-54 al 9’) salendo al massimo vantaggio nello spicchio conclusivo (112-62 al 7’) tirando poi il fiato.

Non Cesana che a 4” dalla sirena infila pur con equilibrio precario la tripla del record scatenando un vero e proprio pandemonio sulle tribune.

ASSIGECO PIACENZA – AGRIBERTOCCHI ORZINUOVI  117-79

37-15; 59-36; 98-56

UCC ASSIGECO PIACENZA: Sabatini 9 (2/3, 1/6), DeVoe 18 (6/7, 1/4), Luca Cesana 46 (3/4, 13/20), Pascolo 9 (4/4 da due), Guariglia 10 (4/6, 0/2); Gajic 12 (4/6 da tre), Galmarini 9 (0/1, 3/3), Seck 4 (2/4 da due), Deri, Querci

All.: Stefano Salieri (assistenti: Gabriele Grazzini, Fabio Farina)

AGRIBERTOCCHI ORZINUOVI: Rebec 8 (1/3, 2/7), Corbett 27 (6/7, 2/11), Sandri 10 (3/7, 0/2), Janelidze 6 (3/4, 0/2), Renzi 2 (1/4, 0/2); Baldassarre 12 (3/6, 2/5), Martini 8 (3/6, 0/1), Giordano 6 (3/4 da due). Ne: Apollonio, Wickramanayke

All.: Massimo Bulleri (assistente: Andrea Vincenzutto)

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank