Serie A2 – La Bakery Piacenza non sbaglia e vince di misura contro Fabriano (79-78)

bakery piacenza
Piacenza 24 WhatsApp

Nella prima giornata del mini girone ad orologio la Bakery Piacenza ha rimediato uno stop in terra romana contro l’Eurobasket. Quest’oggi i biancorossi ospiteranno invece, tra le mura amiche, la Ristopro Fabriano, squadra del girone rosso che nello scorso turno ha incredibilmente sconfitto Cantù, ancora in piena lotta per migliorare il posizionamento in ottica playoff.

E’ obbligatorio quindi non sottovalutare gli ospiti e cercare di portare a casa i due punti che permetterebbero a Piacenza di lottare ancora per non finire nel girone infernale dei playout.

E’ tempo di palla due in quel del PalaBakery; coach Campanella dovrà ancora una volta sopperire ad alcune defezioni e schiera un inedito quintetto con Czumbel in cabina di regia, coadiuvato da Raivio, Chinellato, Donzelli e Morse, Di Salvo risponde con Tommasini, Santiangeli, Smith, Hollis e Matrone.
Apre le danze Chinellato con un jumper dalla media che trova il fondo della retina. 

Dall’altra parte risponde Smith con due triple dalla lunga distanza. Piacenza cerca Morse sotto canestro e fa bene perchè il lungo americano realizza con un semigancio ma è ancora Smith a trovare il canestro da oltre l’arco dei tre punti.

La cronaca

Ancora Morse è bravo a farsi trovare sotto le plance e a trasformare due liberi dopo aver subito fallo; con 5:36 da giocare la Bakery si trova sotto con il punteggio di 8-13. Per gli ospiti 9 punti di Smith e 4 di Hollis, sicuramente i due giocatori più pericolosi degli ospiti.

Si iscrive alla partita anche Nik Raivio che punisce il mancato aiuto da tre punti ma questa volta è Santiangeli a trovare la quarta bomba della partita di Fabriano, finora perfetti dalla lunga distanza.
La partita viene sapientemente interrotta da coach Campanella, che non gradisce gli ampi spazi lasciati ai tiratori ospiti e vuole fermare l’avanzata ospite, con il punteggio che recita 11-18.

Il minuto di sospensione sancisce gli effetti sperati. Raivio punisce con il suo classico arresto e tiro in allontanamento mentre Donzelli fa saltare Hollis e realizza anch’esso dalla media distanza. Quando la Bakery riesce a rientrare ad un solo possesso di distanza Santiangeli trova la quinta tripla a marchio Ristopro che rilancia i suoi sul 15-21.

Nell’ultimo minuto del primo quarto è Morse a prendersi la scena: 2/2 dalla lunetta e jumper a segno. I punti del lungo americano, insieme al gioco da tre punti realizzato da Bonacini riportano i biancorossi avanti, sul punteggio di 22-21 con cui si chiude la prima frazione di gioco.

Secondo quarto

Si iscrive alla partita anche Jacopo Lucarelli. Primo canestro anche per Mike Sacchettini che però perde Hollis in difesa: 29-28 alla metà esatta del quarto. E’ ancora Sacchettini a farsi trovare libero al centro dell’area, appoggiando delicatamente al ferro il suo terzo e quarto punto. La contesa prosegue colpo su colpo senza interruzioni, questa volta è Smith a realizzare da centro area e Hollis a trasformare altri 2 liberi, ma sul ribaltamento di fronte Czumbel punisce dall’angolo con la prima tripla della sua partita. 34-32 entrando negli ultimi 3 minuti del secondo quarto.

Quando Fabriano prova a ricucire il breve distacco con Re ed Hollis ma è ancora Czumbel a punire dalla sua mattonella preferita riportando i suoi sul +5, 42-37. Il parziale si chiude con questo punteggio, grazie a una stoppata di Morse su Smith che gli nega il canestro.

Secondo tempo

Le squadre rientrano dagli spogliatoi con il piglio giusto: layup di Tommasini e bomba, la quinta della sua partita, per Smith fanno il pari con la tripla di Bonacini e il canestro da 2 punti vincente ad opera di Donzelli. La Bakery stacca la spina per un paio di possessi e Fabriano è abile a punire con Hollis e Tommasini ma è la terza tripla dall’angolo di Czumbel a ridare ossigeno ai suoi, riportando la Bakery avanti di 5 lunghezze, sul punteggio di 54-49 quando mancano 4:11 da giocare al termine del terzo quarto.

Finale di parziale convincente per i biancorossi grazie all’ennesima tripla di Czumbel (12) e al layup vincente sullo scadere per Raivio (9) che permettono di entrare nell’ultima frazione in vantaggio di 7 lunghezze, sul 60-53.

Ultimo quarto

Il quarto parziale lo inizia col piglio giusto la Bakery Piacenza trovando ben sei punti filati con Chinellato e Lucarelli. Fabriano non riesce a tamponare la vampata piacentina e si trova sotto 66-58, massimo svantaggio per gli ospiti. Prova a ricucire il divario la Ristopro con il solito Hollis (17) e Santiangeli (8), ma Raivio (11) e Chinellato (9) rispondono all’offensiva biancoblu, riportando a 9 le lunghezze di distacco.

La Bakery vuole azzannare definitivamente la partita e per farlo si affida alla quinta tripla di Czumbel (15) e alle acrobazie di Bonacini (8) che lanciano i biancorossi sul 77-64 quando mancano poco meno di 4 minuti al termine della contesa. Quando la vittoria sembra ormai una formalità, il veterano Hollis trova 7 punti filati. 79-72 con 2:20 da giocare.

La Bakery non riesce a prendere per la gola la partita: tripla di Tommasini e palla persa di Bonacini. Sul ribaltamento di fronte Smith (19) trova l’ennesima tripla della sua partita che vale il -1 quando mancano meno di 30 secondi al termine della contesa.

Il tiro di Donzelli si spegne sul ferro e Fabriano ha la palla per vincerla: la speranza di Smith si spegne, per fortuna dei biancorossi, sull’anello, sancendo così il termine del match. La Bakery si aggiudica i due, importantissimi, punti con il punteggio di 79-78. Appuntamento a domenica 24 aprile per la trasferta in terra abruzzese contro la Lux Chieti.

Bakery Piacenza-Ristopro Fabriano 79-78

22-21, 42-37, 60-53

BAKERY PIACENZA: Bonacini 8, Lucarelli 7, Raivio 13, Donzelli 10, Morse 15, Sacchettini 6, Chinellato 9, Czumbel 15, El Agbani, Venuto ne.  Allenatore: Federico Campanella

RISTOPRO FABRIANO: Tommasini 13, Santiangeli 10, Marulli 10, Gulini, Matrone, Tibs, Caloia ne, Re 3, Onesta ne, Smith 19, Hollis 23.  Allenatore: Mario di Salvo

Radio Sound
blank blank