Superlega – La Gas Sales Piacenza tira fuori gli artigli e supera Trentino per 3-2: si va a Gara3

gas sales piacenza
Piacenza 24 WhatsApp

Due ore e mezzo di grande pallavolo, un tie break concluso 24-22, una vittoria arrivata in rimonta dopo essere stata sotto 2-0 e anche a rincorrere nel quinto set. E’ una fantastica Gas Sales Piacenza quella che supera Trento e porta la serie dei quarti di finale dei play off scudetto alla decisiva Gara3 in programma domenica prossima in Trentino. E’ da applausi la “prima” della riapertura totale del PalabancaSport, con un pubblico che si entusiasma e alla fine resta a lungo a festeggiare i biancorossi, autori di una prova da incorniciare. 

La cronaca

Bernardi modifica qualcosa rispetto a sabato scorso, ritrova Scanferla che ha recuperato dal problema fisico e inserisce stabilmente Catania in seconda linea al posto di Recine in un cambio under, oltre a inserire Russell da titolare. Trento parte meglio, trova buone risposte dal centro e vola subito 9-6. I biancorossi restano attaccati alla gara prima grazie a Lagumdzija (fino al 10 pari) poi, dopo il nuovo scatto degli ospiti, con un Russell attento in attacco e bravo anche al servizio, come conferma l’ace che riporta Piacenza a una sola lunghezza di distanza sul 20-19. Ma sul rettilineo finale gli ospiti sono più attenti e precisi e chiudono 25-21.

La battuta diventa protagonista a inizio seconda frazione: Russell trova due ace consecutivi, Caneschi lo imita subito dopo e i padroni di casa si portano 15-10. La frazione sembra indirizzata dalla parte dei biancorossi che grazie al solito Russell sono avanti anche 20-15. Quando la sfida sembra in discesa la coppia Michieletto-Kaziyski decide di modificare l’inerzia prima con il servizio poi in attacco. Bernardi inserisce Stern per Lagumdzija e i biancorossi non arretrano di un millimetro, hanno anche a disposizione tre set point ma non li sfruttano prima di cedere 31-29.

Terzo parziale Trento, poi la reazione Piacenza

Piacenza non ci sta, ha un solo attimo di sbandamento quando Trento si porta avanti 5-1 in avvio, ma cambia subito marcia trascinata da Recine e soprattutto da un implacabile Russell. La Gas Sales Bluenergy ha tutto un altro ritmo, raggiunge ben presto gli avversari e li lascia sul posto grazie allo schiacciatore statunitense che firma il 10-9. A questo punto la squadra di Bernardi cresce e non rallenta mai, Caneschi mura Kaziyski per il 14-11, ancora Recine trova il 18-14 e il finale è tutto biancorosso con Stern che mette a terra il 25-19 e allunga l’incontro.

Nella quarta frazione la Gas Sales Bluenergy inizia rincorrendo, pareggia a 10 e poi mette la freccia. A 17 però il parziale è ancora in parità, prima che Russell firmi il vantaggio e quindi Antonov con il servizio firmi il break decisivo che porta subito dopo al 25-20 e al tie break.

Dove tutto sembra girare dalla parte degli ospiti, avanti 4-1 con un ace di Lisinac e poi 8-4 con Kaziyski protagonista dai nove metri. Si cambia campo e cambia anche il set corto. Ancora Antonov recita da protagonista in battuta, poi Recine in attacco, un super Russell (33 punti per lui) e il muro regalano il 10-9 a Piacenza. Inizia una serie infinita di sorpassi e controsorpassi, poi è il muro di Caneschi a chiudere la partita 24-22 portando la serie alla decisiva Gara3 di domenica.

A commentare il match Aaron Russell, schiacciatore Gas Sales Piacenza

“Oggi ci sono state tante sostituzioni che hanno fatto la differenza, ci meritiamo questa vittoria. Il nostro coach ha attuato un’ottima scelta a mettere in campo due liberi per rendere migliore la ricezione che era mancata la volta scorsa, siamo felicissimi del risultato. Ora guardiamo a gara tre che sarà altrettanto difficile”.

PIACENZA-TRENTO 3-2

(21-25, 29-31, 25-19, 25-20, 24-22)

GAS SALES BLUENERGY PIACENZA: Recine 19, Holt 7, Lagumdzija 6, Russell 33, Caneschi 11, Brizard 4; Scanferla (L), Catania, Antonov 2, Stern 21, Rossard. Ne: Cester, Pujol e Tondo. All. Bernardi

ITAS TRENTINO: Sbertoli 2, Michieletto 18, Lisinac 15, Lavia 10, Kaziyski 24, Podrascanin 12; Zenger (L), cavuto 1, Pinali, Sperotto. Ne: D’heer, Albergati, De Angelis (L). All. Lorenzetti

Radio Sound
blank blank