“Tour de France, ti aspettiamo”, centinaia di bimbi colorano il centro di giallo. Brumotti: “La bicicletta è fratellanza” – VIDEO e FOTO

Piacenza 24 WhatsApp

Piazza Cavalli è una marea gialla, una marea di bambini entusiasti che questo pomeriggio hanno mandato un messaggio chiaro agli organizzatori del Tour de France: “Non vediamo l’ora che arrivi il primo luglio”. Già perché Piacenza, il primo luglio, sarà punto di partenza per una delle tappe iniziali.

Mancano esattamente cento giorni e la nostra città ha voluto lanciare questo messaggio, formato fisicamente dalle centinaia di bimbi che hanno formato una vera e propria scritta vivente. Senza contare il suggestivo videomapping proiettato su Palazzo del Governatore. ll tutto accompagnato dall’animazione di Radio Sound.

Ospite della giornata Vittorio Brumotti, conduttore televisivo e inviato di Striscia la Notizia, celebre per le sue evoluzioni in bicicletta. Brumotti, nei giorni scorsi, ha girato alcuni video per le strade di Piacenza, con l’obiettivo di promuovere il nostro territorio. Già perché la parola d’ordine è proprio questa: “promozione”.

Piacenza deve farsi trovare pronta per accogliere tutti coloro che avendo visto le immagini del Tour de France. Faremo tante cose da qui al primo luglio ma l’importante è cosa succederà dopo il primo luglio”, aveva detto in conferenza stampa il sindaco Katia Tarasconi. Il primo cittadino ha voluto lanciare un appello oggi alle centinaia di persone in piazza: “Oggi siamo a 100 giorni dal tour, mi sembra che iniziamo a renderci conto adesso un pochino di che cosa significa, è una grandissima opportunità per la città, per attirare turisti, per farci conoscere. Non sprechiamo questa opportunità”.

Brumotti ai più piccoli: “Studiate, fate sport e aiutate la vostra famiglia”

Vittorio Brumotti ha poi coinvolto grandi e piccini lanciando messaggi importanti soprattutto per i più piccoli, messaggi di sport, educazione e valori sani.

Ai più piccini fate sempre attenzione, lo dico sempre, e sempre a voi piccoletti vi dico una cosa: è un momento particolare in Italia e nel mondo, mi raccomando, se scegliete uno sport, sceglietelo fino in fondo, non è che fate basket, calcio, pallanuoto, perché i vostri genitori per accontentarvi fanno più di me, ovvero fanno i salti mortali per arrivare a fine mese, ok? Siccome siete persone, ormai siete ometti, aiutate la vostra famiglia, avere una famiglia è la cosa più bella, straordinaria che esista, ok? Siete fortunati e mi raccomando concentratevi e studiate, che tra po’ arriva il verdetto finale, siamo in dirittura d’arrivo, speriamo di vedere tutti promossi. Ci vedremo presto qui a Piacenza, ormai sono diventato amico. Una bellissima città, ho avuto modo di conoscere un po’ quelle che sono le vie, sono le persone che fanno grande questa città, i ristoratori, persone che aprono al mattino il bar, ci fanno il cappuccino, il caffè: è stata bella, una bell’emozione, vi ringrazio per l’opportunità. Cercherò di promuovere la vostra città”.

Ma la vera protagonista, insieme ai bimbi, non poteva che essere lei: la bicicletta.

Non ci vieta nessuno di fare così “friendly”, perché la bicicletta è community. Conquistare la community non la conquisti con sponsor e iniziative, soltanto pedalando. Si crea fratellanza, la bicicletta non ha colore politico, non ha nessun colore, beh oggi giallo. La cosa bella della bicicletta è che ci si butta in sella, far fatica, e sport insieme, disciplina, sudare insieme, crea fratellanza”, ha detto Brumotti.

Iscriviti per rimanere sintonizzato!

Radio Sound
blank blank