Agenzie di viaggio, forum a Piacenza: “Le istituzioni facciano rete con i professionisti del turismo per promuovere e rilanciare il paese” – AUDIO

Sede, per un giorno, degli “stati generali” del turismo a livello nazionale e internazionale: la città di Piacenza ha ospitato questa mattina venerdì 23 luglio una tappa del tour istituzionale che Enrica Montanucci, presidente nazionale del Movimento Autonomo delle Agenzie di Viaggio Italiane (MAAVI), sta tenendo in tutta la penisola per valutare criticità e prospettive di un settore che sta facendo ancora i conti con la pandemia.

blank

Un giorno solo ma fitto di impegni quello che ha visto Montanucci ospite nella nostra città: a fare gli onori di casa è stata Patrizia Vallavanti, referente di MAAVI per la provincia di Piacenza e titolare dell’agenzia Davvero Viaggi: “Siamo orgogliosi di questa prestigiosa presenza nella nostra città, Montanucci conclude con noi il proprio giro di incontri in Emilia Romagna che si è tenuto dal 21 al 23 luglio per una serie di approfondimenti con rappresentanti del mondo economico e istituzionale”.

“Da questo confronto è emersa l’importanza di fare rete, mettere le agenzie di viaggio al centro di progetti per la promozione del territorio. Ci siamo confrontati con le istituzioni e abbiamo capito che insieme possiamo rilanciare il nostro paese, portando all’evidenza dei mercati stranieri le nostre risorse, vendendo esperienze uniche. Abbiamo tanto da proporre: se questo patrimonio viene promosso nel modo giusto, affidandosi a professionisti del settore, può diventare una vera bomba di potenzialità infinita”. Lo spiega Montanucci.

Il periodo è ancora critico per il settore delle agenzie di viaggio?

“La situazione è drammatica, siamo l’unico settore che da 17 mesi non vive un momento di normalità. La speranza di ripresa è ardua, avremo ancora sei o sette mesi di difficoltà. Anche per questo dobbiamo impegnarci a promuovere il nostro paese”.

Successivamente Vallavanti, accompagnata nel tour da due referenti del direttivo nazionale del MAAVI e da Alice Di Marco (responsabile regionale per MAAVI), pranzerà con gli agenti di viaggio piacentini che aderiscono al movimento. Nel pomeriggio la delegazione visiterà due eccellenze attraverso le quali passa la valorizzazione della storia e il futuro del turismo piacentino: il castello di Gropparello e la Villa Sempreunagioia (nella frazione di Groppovisdomo), un maniero rinato grazie all’entusiasmo dei nuovi proprietari che stanno creando qui un centro con una fattoria didattica immersa nel verde dove sarà possibile praticare esperienze come la Giardinoterapia, l’Ortoterapia e la Musicoterapia.

“L’intera giornata è stata l’occasione per fare il punto sullo stato di salute del settore turistico con le istituzioni e con gli addetti ai lavori. A dispetto di quello che si pensa non siamo affatto usciti dalla pandemia e ci troviamo invece in una fase estremamente nebulosa a causa della cosiddetta variante Delta e delle decisioni prese in ordine sparso da numerosi Stati, con conseguenti ripercussioni sulla possibilità di viaggiare e spostarsi. Per noi l’emergenza Covid è tutt’altro che archiviata e il prezioso e metodico confronto che MAAVI sta conducendo a livello nazionale con il governo Draghi per l’adozione, per esempio, di “corridoi turistici” dimostra quanto ancora ci sia da lavorare. Come territorio piacentino abbiamo le carte in regola per il rilancio del settore. Le nostre bellezze non sono seconde a nessuno a patto di saperle adeguatamente valorizzare sia verso la clientela locale che presso quella internazionale”.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank