U.S. Fiorenzuola, il girone di ritorno inizia con il big match contro il Prato

fiorenzuola

Al termine di un girone di andata esaltante, chiusosi con 32 punti in 16 giornate per il Fiorenzuola di Mister Luca Tabbiani (con ancora una gara da recuperare contro il Mezzolara), il giro di boa del campionato vede affrontare da parte dei rossoneri al Velodromo Pavesi il Prato, una delle squadre allestite per dominare il girone D di Serie D.

blank

Dopo la bella vittoria contro il Sasso Marconi per 3-0, con le reti di Esposito (prima rete a stelle e strisce della storia del Fiorenzuola), Bruschi (16° rete in stagione per lui in 16 partite) e Zaccariello (1° goal in Serie D), i rossoneri arrivano alla sfida consapevoli delle proprie qualità, al secondo posto in graduatoria.

Si gioca di sabato

Sabato 20 febbraio 2021 alle ore 14.30 quella al Velodromo Pavesi sarà una sfida importante che aprirà una settimana ancor più importante per capitan Guglieri e compagni, chiamati ad affrontare il trittico di gare contro appunto i toscani, la Pro Livorno Sorgenti nell’infrasettimanale al Picchi di Livorno e la Marignanese Cattolica.

Il Prato all’appuntamento della sfida contro il Fiorenzuola avendo cambiato il tecnico al termine dello scorso weekend: al dimissionario Esposito (motivi personali) è subentrato Mister Aldo Firicano, allenatore visto da giocatore in Serie A degli Anni Novanta con le maglie di Cagliari e Fiorentina (con cui ha conquistato la Supercoppa Italiana nel 1996). In panchina, per l’allenatore di Erice (Trapani) l’ultima esperienza risale al 2017, con la maglia della Carrarese.

I 29 punti conquistati in 17 giornate (1 partita in più del Fiorenzuola) dimostrano il grande valore di una squadra che vede in Tavano (ex giocatore di Serie A e B) il bomber principe con 5 reti, a pari di Melandri. 

Il Prato vede un centrocampo di livello altissimo, con un mix di giovani di alto profilo quali Kouassi e Sanat che bilanciano le grandi doti degli esperti Calamai e Spinosa.

All’andata, nell’impervio terreno di Montemurro furono i toscani ad imporsi per 1-0 con una rete beffarda nei primi minuti da parte di Ortolini (ora passato al Lornano), con la palla che subì un rimbalzo strano a pochi metri da Battaiola finendo sotto la traversa.

Il Fiorenzuola vuole verificare i propri progressi ancor prima di pensare all’avversario, come spiegato da parte di capitan Guglieri.

”Noi siamo consapevoli delle nostre qualità, abbiamo sicurezza in ciò che facciamo e siamo maturati in questo. Credo che conterà tantissimo come entreremo in campo; sarà una gara difficile perchè il Prato ha grandi qualità, ma se giocheremo concentrati e con l’atteggiamento giusto credo che anche per loro sarà difficile giocare contro di noi.”

Gli fa eco il team manager Luca Baldrighi.

”Il nostro campionato finora è veramente positivo. In queste prime 16 partite posso contare forse qualche tempo di gioco non buono, per cui il bilancio è estremamente positivo. Il nostro gruppo ha grandi qualità tecniche e morali, ed un plauso va anche ai giovani; sono particolarmente contento del fatto che abbiamo chiuso l’ultima gara con ben 8 under in campo, una soddisfazione per tutta la società. Iniziamo il girone di ritorno contro una grande squadra come il Prato, ma vogliamo rimanere sul pezzo e continuare pensando a noi stessi.”

In casa Fiorenzuola non si sono ancora sciolte le riserve circa lo stato di salute di alcuni giocatori come Tognoni, Potop, Colantonio e Battaiola, assenti per infortunio nell’ultima gara contro il Sasso Marconi. Lo staff medico rossonero sta proseguendo con le terapie di recupero, con la situazione che verrà monitorata giornalmente.

Mister Tabbiani presenta così la sfida contro il Prato.

”Veniamo da una prima parte di campionato molto positiva, ma non dobbiamo assolutamente guardare la classifica perchè manca veramente troppo.

Abbiamo 3 partite da disputare in una settimana, che sarà molto importante; partiamo contro il Prato che è una squadra che è stata costruita a detta di tutti come la super favorita del campionato.

Inutile dire che sarà una gara molto complicata e difficile. E’ chiaro che arriveranno a Fiorenzuola un pò staccati dalla prima posizione che sembrava essere il loro obiettivo, per cui avranno più pressione di noi per provare a riavvicinarsi. Dal nostro canto, noi abbiamo la sconfitta dell’andata che non è stata del tutto digerita per come è venuta, con un goal beffardo su rimpallo all’inizio; non vediamo l’ora di vedere se abbiamo alzato l’asticella e siamo cresciuti rispetto all’andata.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank