Nuova sede per l’Ugl: “Ancora più vicini ai lavoratori” – AUDIO

Il sindacato Ugl inaugura la nuova sede. Si trova in via Monticello 3, al quartiere Farnesiana. La nuova location è il simbolo di una crescita notevole del sindacato, anche e soprattutto a livello locale. A Piacenza infatti l’Ugl, insieme alle sigle confederali, è stata in prima fila nella vertenza Amazon e lo è ora nella battaglia che riguarda Mercatone Uno.

All’inaugurazione era presente anche il segretario generale Francesco Paolo Capone: “La sede nuova è un modo per essere ancora più vicini a lavoratori e pensionati. Saremo in grado ancora di più di fornire assistenza a chi lavora nelle aziende e a coloro che hanno necessità di essere affiancati”.

Nasce Ugl Giovani

Altra novità che riguarda l’Ugl è la nascita di una sezione rivolta ai giovani. Lo spiega Pino De Rosa, segretario provinciale.

“La prima delle nostre battaglie sarà legata all’importanza della sicurezza e salute sul posto di lavoro. Purtroppo proprio la nostra provincia è stata colpita da numerosi infortuni e addirittura tre lutti dall’inizio di quest’anno.
Il sindacato Ugl da due anni dedica il primo Maggio ai morti sul lavoro e si impegna con tante iniziative per mettere a conoscenza le persone di questa drammatica situazione”.

“Senza dubbio quella combattuta da UGL è prima di tutto una battaglia di civiltà che coinvolge soprattutto noi giovani poiché siamo la categoria più a rischio. A breve infatti inizieremo a svolgere banchetti in cui somministreremo un questionario per sensibilizzare i giovani su questo tema. Lo faremo anche sabato prossimo all’inaugurazione”.

“Siamo pronti dal prossimo anno scolastico a collaborare con i vari enti di formazione e scuole superiori per insegnare ai giovani l’importanza dei sindacati e per conoscere i propri diritti sul posto di lavoro, primo fra tutti il diritto a “lavorare per vivere” così da non poter essere sfruttati e poter iniziare la propria vita lavorativa in sicurezza anche sul piano della salute.
L’adesione ad UGL per i giovani in attesa di occupazione è gratuita”.