All’Università Cattolica “Partita doppia: le scelte della politica tra riforme ed emergenze” l’11 marzo

Università Cattolica “Partita doppia
Piacenza 24 WhatsApp

All’Università Cattolica “Partita doppia: le scelte della politica tra riforme ed emergenze” l’11 marzo.

«Un aggiornamento sull’evoluzione delle politiche economiche del nostro Paese, viste da chi ha avuto anche l’opportunità di contribuire a determinarle». Francesco Timpano, ordinario di Politica economica presso la Facoltà di Economia e Giurisprudenza dell’Università Cattolica, presenta così “Partita doppia: le scelte della politica tra riforme ed emergenze”.

L’incontro, lunedì 11 marzo alle 9.15 in aula Buzzetti, nel campus di Piacenza, sarà l’occasione per presentare il libro da cui l’evento trae il nome, nell’ambito del Laboratorio Next Generation EU. E, soprattutto, per focalizzare l’attenzione sulla riforma della Pubblica amministrazione, considerata come un passaggio essenziale per la competitività del Paese. 

L’autore del libro è Marco Leonardi, docente di Economia politica all’Università degli Studi di Milano, capo Dipartimento per la programmazione e il coordinamento della politica economica (Dipe) del Governo Draghi, dopo essere stato consigliere economico per i Governi Renzi e Gentiloni, e consigliere del Ministro Gualtieri durante il Governo Conte II. «Si può definire a buon titolo uno degli ispiratori tecnici di molte delle riforme economiche introdotte nel paese negli ultimi anni» spiega il professor Timpano. «È stato impegnato in governi di varia composizione politica, fino al Governo Draghi, che ha guidato il Paese fuori dalla pandemia, e ha avviato l’implementazione del Pnrr». 

Il libro, pubblicato a maggio 2023, è edito da Egea. «Per l’Italia il Pnrr non rappresenta solo un’enorme quantità di denaro da spendere (191,5 miliardi di euro, per essere precisi) ma anche e forse soprattutto l’opportunità per un cambiamento strutturale nel modo di funzionamento della Pubblica amministrazione» si legge nella nota dell’editore. «Come tale, è la leva in grado di rilanciare la capacità di spesa in investimenti ordinari in un Paese che notoriamente non è in grado di utilizzare che una piccola parte dei fondi per lo sviluppo e la coesione europei e nazionali». È quindi una grande opportunità per l’Italia, e forse anche «la possibile porta verso fondi di investimento comuni europei» sottolinea Chiara Mussida, docente di Politica Economica, che introdurrà l’evento insieme al professor Timpano e a Elena Zuffada, ordinario di Economia aziendale. Un’occasione da non perdere, dedicata agli studenti della laurea magistrale in Gestione d’azienda e della laurea triennale in Economia aziendale.

Iscriviti per rimanere sintonizzato!

Radio Sound
blank blank