Paolo, tra i primi vaccinati contro il Covid: “Il più bel regalo di Natale”. Ma i negazionisti lo attaccano: “Quanto ti hanno pagato per convincere gli italiani?”

blank

Il piacentino Paolo Ciardelli tra i primi a vaccinarsi contro il Covid. Succede ovviamente in Gran Bretagna, a Londra per la precisione, dove Paolo, 28 anni, lavora dal 2019 come fisioterapista al Guy’s and St Thomas’ Hospital. Nel Regno Unito, le somministrazioni sono iniziate l’8 dicembre scorso. Il 9 dicembre è toccato anche a Paolo: “Un momento storico. Questo è il più bel regalo di Natale: per voi e per me” ha scritto su Facebook e su Instagram postando un selfie sorridente della sua iniezione.

blank
blank

Qualcuno commenta: “Complimenti Paolo”, ma il 28enne risponde: “Nessun complimento per me, ma per chi l’ha creato! Spero arrivi presto anche lì”, con riferimento all’Italia.

Qualcun altro, invece, approfitta del post per avanzare teorie discordanti: “Non ti invidio, (io non mi farò vaccinare di sicuro), ma capisco che sei stato costretto a farlo per tanti motivi, uno dei più importanti é per poter ritornare dalla tua famiglia. Fare da Cavia non é molto bello”.

blank

Altri rincarano la dose: “Quanto é stato pagato dalla tv di Stato Italiana per convincere gli Italiani a vaccinarsi?“. Domanda a cui Paolo risponde con disarmante semplicità: “Mi farei tristezza da solo se ci guadagnassi sopra anche solo un centesimo!“.

blank

Polemiche alle quali rispondono in massa e che si possono riassumere con questo post: “Paolo bravissimo e coraggioso. Sei un apri pista per tutti noi. Un abbraccio

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank