Accordo tra Si Cobas e Geodis, coinvolti 700 lavoratori. Il sindacato: “Grande vittoria”

Piacenza 24 WhatsApp

Accordo tra il sindacato Si Cobas e Logidea, azienda che si occupa delle attività al magazzino Geodis di Castel San Giovanni. Un accordo che coinvolgerà oltre 700 lavoratori che incontra la piena soddisfazione del sindacato il quale parla di grande vittoria: “Il contratto collettivo nazionale in questo momento non è in grado di difendere la dignità dei lavoratori della logistica, ma solo accordi come questo che costituiscono una salto avanti di anni-luce rispetto al resto del comparto”.

Ma in cosa consiste? Lo spiega il sindacato in una nota.

I punti dell’accordo

Viene riconosciuto il livello 5 dopo 12 mesi invece che 36. Non solo, si arriva a ribaltare completamente la logica penalizzante del contratto: il livello 4 viene elargito sulla base dell’anzianità di servizio, nonostante il contratto collettivo lo preveda solo sulla base della mansione, condannando a rimanere inquadrati al 5 per tutta milioni di operai, che invece potranno in questo caso ambire ad ulteriori scatti di carriera.

Per concludere con gli innalzamenti di livello, sarà riconosciuto il terzo livello a tutti coloro che hanno responsabilità nel magazzino o gestiscono un team pari o superiore a tre persone.

Inoltre il valore del ticket-mensa viene innalzato a 7 euro con effetto retroattivo dal 1 gennaio 2023, mentre il valore si alzerà ancora a 8 euro dall’1 gennaio 2024.

Ventisette lavoratori precari vengono inoltre trasformati a tempo indeterminato.

Verrà inserito nelle buste paga dei lavoratori il riconoscimento di un “super-minimo” del valore di venti euro mensili a partire dal mese di febbraio, che si innalzerà a 50 euro il primo gennaio 2024, a titolo di riconoscimento ulteriore per gli anni di sacrificio a tutti i lavoratori che abbiano maturato un anno di lavoro con inquadramento al livello 4.

Radio Sound
blank blank