Allergia, anche nel piacentino è iniziata la battaglia di primavera. AUDIO intervista all’allergologa Eleonora Savi

allergia

Occhi lucidi e naso gocciolante, tra starnuti e difficoltà a respirare. Questo il quadro che si presenta davanti ogni primavera anche ai piacentini che soffrono di allergie. In Italia, circa un cittadino del bel paese su tre soffre di disturbi legati alle allergie stagionali. Colpa dei pollini, che fino a giugno aumentano la loro concentrazione soprattutto nelle giornate soleggiate e ventose. Del tema legato all’allergia stagionale si è occupata Radio Sound. Ospite di Gigi Zini, l’allergologa piacentina Eleonora Savi ha spiegato che ci sono pazienti nuovi ogni anno. Anche da adulti in questo periodo possono arrivare improvvisamente i classici sintomi legati alle allergie.

blank

“Ci sono due fattori che coincidono, da un lato la predisposizione genetica ad avere allergie, mentre dall’altro c’è il fattore ambientale. In quest’ultimo caso cosa avviene? In questi anni, come attualmente, quando la concentrazione di polline è molto alta il paziente è molto esposto, quindi sviluppa la malattia in modo più intenso”.

Come possiamo difenderci?

“La prevenzione delle allergie non esiste. Però si ritiene che uno stile di vita sano nell’alimentazione possa aver un effetto un po’ protettivo. Nel momento in cui uno sa di soffrire di questi disturbi, deve iniziare una terapia farmacologica. In particolare con antistaminici o se soffre d’asma con i farmaci anti asma già in questi giorni perché le graminacee fioriscono in anticipo”.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank