L’Assigeco Piacenza chiude la pratica Roseto: finisce 87-67

Assigeco Piacenza Roseto

Giusto il tempo di archiviare la sfortunata trasferta del PalaLido di Milano per l’Assigeco Piacenza che è già tempo di tornare tra le mura amiche del PalaBanca per affrontare la Sapori Veri Roseto, nella decima giornata di Serie A2 Old Wild West.

blank

La partita

La partita inizia con i biancorossoblu scatenati dall’arco: tre triple consecutive costringono Roseto al timeout sul 9-2. Roseto inizia a riprendersi e riesce a tornare sotto fino al pareggio, non superando mai Piacenza. Nel secondo quarto la partita si fa nervosa. Molti fischi arbitrali e molti errori rendono la partita frammentata (solo il secondo quarto durerà mezz’ora) e permettono agli Sharks di rimanere attaccati: l’Assigeco non riesce a dare l’allungo decisivo nonostante le giocate di Santiangeli e Gasparin. Sul finire di tempo è proprio il 33 di Piacenza che con 5 punti a fila permette ai suoi di andare negli spogliatoi con vantaggio in doppia cifra. Nel terzo periodo l’attacco dell’Assigeco Piacenza è più sciolto e la squadra commette meno forzature. Nonostante i timidi sforzi Roseto non riesce a ricucire lo strappo e Piacenza si limita a gestire e controllare la partita fino alla sirena finale: Assigeco Piacenza – Roseto finisce 87 – 67.

Tra le fila di Piacenza miglior giocatore senz’altro Santiangeli: il numero 33 chiude con 27 punti (4 triple, 9/11 ai liberi); buonissimo anche l’apporto di Gasparin (11 punti), mentre chiude in doppia doppia Andy Ogide alla prima partita in casa dopo l’infortunio: 18 punti e 11 rimbalzi.
Per Roseto da segnalare i 18 punti di Muaha e i 16 punti di De Fabritiis in uscita dalla panchina; si ferma a 7 punti Lattin.

1° Quarto 21-16

Primo possesso Assigeco: gran circolazione di palla e Santiangeli cala la tripla. Ancora da 3, stavolta Piccoli. Terza tripla in 3 attacchi: quella di Gasparin vale il 9-2. Torna sotto Roseto in uscita dal timeout: Canka appoggia per il 6-9. Santiangeli scatenato: 8 punti dei 14 finora sono i suoi.De Fabritiis segna e subisce il fallo di Gasparin, pareggio a quota 16. Ultimo possesso per Piacenza: Ihedioha da 3 punti va a segno. Finisce 21-16 il primo quarto.

2° Quarto 44 – 35

Inizia con un 1/2 ai liberi per Lattin il secondo quarto. Primo fallo anche per Ogide. Proprio Andy Ogide trova un gran canestro in avvitamento: il fallo c’è, ma il libero supplementare è sbagliato. Secondo fallo di Gasparin. Bel canestro in penetrazione di Ciribeni, Roseto si fa sotto a -1. Bomba di Ogide: +4 Assigeco. Ottima difesa di Hall su Bayehe. Lattin commette fallo su Ogide oltre l’arco: 3/3. Brutto rientro difensivo di Piacenza: Bayehe ne approfitta, 31-25. Tripla di Pierich, seguita da quella di Muaha: break da 6 punti e pareggio a quota 32. Timeout D’Arcangeli sul 36-34. Piccoli brucia la retina da oltre l’arco. Ancora Santiangeli, 5 punti fila e l’Assigeco Piacenza scappa a +9 su Roseto.

3° Quarto 66-52

Piacenza vola a +10: la firma di Andy Ogide. A segno il jumper di Gasparin: 51-40. L’assist di Hall vale i 18 punti personali. Tecnico fischiato alla panchina dell’Assigeco per proteste verso gli arbitri, siamo 54-47. Terzo fallo di Piccoli, Piacenza molto nervosa. Altra tripla di Santiangeli (22 pt). Contropiede chiuso da Rota, Assigeco avanti 59-49. Pierich porta a scuola mezza difesa di Piacenza e appoggia alla tabella. Fuori Ogide (3 falli), entra Molinaro. Lorenzo Turini fa terminare il quarto con la tripla dall’angolo: Assigeco Piacenza – Roseto 66-52.

4° Quarto 87-67

Rota in penetrazione va a pescare il fallo della difesa abruzzese. Cioccolatino di Hall finito tra le mani di Molinaro. Tecnico fischiato a Bayehe. Tripla di Gasparin: +18 Piacenza. Ci prova Roseto: tripla a segno di De Fabritiis. Infrazione di campo dell’Assigeco. La partita termina senza scossoni finali, l’Assigeco controlla e gestisce il vantaggio. Finisce 87-67.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank