Bakery Piacenza, il sogno è realtà! Livorno KO 69-60, è SerieA

bakery piacenza

La Bakery Piacenza torna in Serie A2! I biancorossi hanno la meglio su Livorno nella decisiva gara5, che finisce 69-60 e fanno il salto di categoria.

blank

Il PalaBakery scoppia di gioia e festeggia una squadra che chiude oggi una stagione strepitosa, in cui ha vinto tutto quello che si poteva vincere. La Coppa Italia, la prima della storia, è la ciliegina su una torta ancora più grande che i ragazzi di Campanella si sono mangiati abbattendo un ostico e mai domo avversario come i toscani e meritandosi la promozione alla seconda serie del basket italiano.

Piacenza ha dimostrato di essere una vera e propria corazzata, incorrendo in pochissimi inciampi e dimostrando di saper recuperare, soprattutto sul piano mentale, anche nei momenti più delicati della stagione. E’ la vittoria di Campanella, condottiero tanto elegante e dosato nelle parole quando cannibale e astuto in panchina. Birindelli, capitano inossidabile vera anima della squadra; Perin e Vico, piazzati nella cabina di regia di un attacco stellare che ha avuto pochissimi giri a vuoto. E’ lo scudetto dei giovani: Udom, Pedroni, Czumbel e i ragazzi che si sono sempre fatti trovare pronti quando era il loro momento. Piacenza ha raggiunto questo traguardo anche grazie ai muscoli, nella fattispecie di Planezio e Sacchettini: di lotte questi due ne hanno fatte davvero tante. E’ anche il successo di DeZardo, che per sua sfortuna non è potuto partecipare alla festa nel momento più bello ma che per tutta la stagiona ha fatto vedere cose da stropicciarsi gli occhi, e di Gambarota, che ne ha saputo prendere il posto in silenzio risultando sempre efficace nel momento più delicato della stagione.

Ed è anche la promozione della gente: dei tifosi biancorossi e di tutti gli appassionati, che tanto hanno sofferto ma che sono riusciti ad essere vicini alla squadra quando vicini non si poteva stare.

E’ un successo dolcissimo quello che la Bakery Piacenza ha raccolto quest’oggi: una stagione incredibile, vissuta e giocata a mille allora, coronata con la meritatissima promozione in Serie A2.

Clicca qui per il recap di Gara4, vinta da Livorno

Clicca qui per seguire Bakery Piacenza – Livorno in diretta

Primo Quarto 21-14

Inizio da sogno per la Bakery: 10 a 0 di parziale e timeout obbligato di Livorno. Due triple realizzate da Piacenza, che in difesa ha letteralmente alzato la saracinesca, Livorno non sfonda. Sacchettini appoggia al vetro, +12 Piacenza. Perin in campo aperto! 14-0 a 6′ dalla prima sirena. Primi punti Livorno con Ammannato. Schicciata di Udom, impazzisce il palazzetto. Altra palla recuperata dai biancorossi: sono 7 le palle perse di Livorno in questo avvio. 20 a 9 dopo 8′: la Bakery aveva segnato un totale di 42 punti in gara4. Finisce il quarto: Livorno ci prova con Ricci che ricuce a -6. Finisce il quarto: Piacenza 21, Livorno 14.

Secondo Quarto 48-29

Ancora una palla persa di Livorno in avvio di quarto. Vico scherza la difesa e appoggia comodamente al vetro. Bravo Ammannato ad appoggiare al vetro: 4 punti per lo 00. Ancora Vico! 4 punti a fila. Salvadori commette fallo in attacco, fuori Gambarota, dentro Udom per coach Campanella. Udom scaglia la tripla dall’angolo, risponde Ammannato con la stessa moneta. Livorno non molla. 0 su 2 sìdalla lunetta per Vico. Canestro di classe all’indietro di Sacchettini. Castelli commette fallo: esauriti i bonus per la squadra di Garelli. Tripla di Pedroni: 41-23. Piacenza mantiene il piede sull’acceleratore. Tanti falli di Livorno. 14 palle perse dagli ospiti, contro le 5 di Piacenza. Ammannato sbaglia entrambi i liberi: Perin non trova però il canestro sulla sirena. Finisce il quarto: 48-29.

Terzo Quarto 54-45

Avvio difficile per entrambi gli attacchi: diverse palle perse ed errori bannali per entrambe le squadre. La Bakery non riesce più a segnare, Livorno rosicchia invece qualche punto: 48-33 al momento. Tripla dall’angolo di Toniato. Campanella getta ella mischia Gambarota. Quarto fallo di Forti: troppo aggressiva la sua pressione a Gambarota. Ancora fallo, stavolta di Toniato su Perin. Proprio Perin va 1su2 ai liberi. Importantissimo lavoro di Gambarota nella lotta a rimbalzo: fallo subito e libero a segno. Lotta ancora Piacenza, con Sacchettini che sbaglia però il jumper dalla media. Gambarota 0 su 2 in lunetta. Canestrone di Birindelli, 52-38. Ammannato colpisce da 3 punti: si va all’ultimo quarto con Bakery Piacenza avanti 54 a 45 su Livorno.

Quarto Quarto 69-60

Schiacciata di Casella, Livorno a -7. Quinto fallo di Forti, che si accomoda in panchina. Tecnico fischiato alla panchina di Livorno. Non Livorno continua ad avere la meglio nella lotta a rimbalzo. Ancora una forzatura di Perin: 1 su 9 da oltre l’arco per lui, 4 su 22 di squadra. Toniato sbaglia l’ennesima tripla di Livorno. Terzo fallo di Planezio, pronto Birindelli. Ci prova Livorno ma Piacenza non molla e risponde colpo su colpo. Livorno insiste con il tiro da oltre l’arco senza successo: ormai non c’è più tempo. Ancora una errore di Ricci, non si gioca più: la Bakery Piacenza torna in serie A2! Livorno battuta 69-60.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank