La Bakery Piacenza ospita Giulianova per continuare la corsa di vertice

bakery piacenza

Sabato sera, sul parquet del PalaBakery, la Bakery Piacenza, squadra attualmente prima in classifica, scenderà in campo contro Giulianova, roster dell’omonima città abruzzese che occupa la tredicesima piazza in graduatoria. I biancorossi arrivano dall’emozionante vittoria contro Jesi che ha regalato la sesta gioia consecutiva agli uomini di Campanella, confermandosi ormai da 3 giornate al top del girone C. Giulianova, al contrario, arriva dalla sconfitta subita al PalaFlaminio di Rimini. Sarà importante mantenere la concentrazione contro un avversario per nulla scontato.

Per prepararci al match abbiamo intercettato il vice allenatore Brambilla, uomo ombra alle spalle di coach Campanella.

Sei vittorie consecutive sono sicuramente un risultato che testimonia la bontà del lavoro fatto fino ad oggi. Però occorre tenere i piedi ben piantati a terra, perché il campionato è ancora lungo e nulla è stato fatto.”

Giulianova che avversario sarà? Quali sono gli elementi che possono dare fastidio?

“Giulianova è un avversario “ostico” e dalle mille risorse: il fatto di essere tra le migliori difese del campionato spiega quanto detto. E’ una squadra che ama correre e pressare, senza dimenticare la presenza di esterni pericolosi come Cardellini e Piccone. Fall, invece, è il miglior rimbalzista del girone. Bisognerà entrare in campo molto concentrati e determinati per cercare di mettere la gara a nostro favore. Sicuramente il pubblico ci darà un grande aiuto come a Jesi, perché il loro sostegno è fondamentale durante i momenti difficili della partita.”

Successivamente è intervenuto Liam Udom, classe 2000 al primo anno in maglia Bakery Piacenza. 

“Siamo in questa posizione grazie ai continui allenamenti giornalieri ad alta intensità e concentrazione. Nonostante la stanchezza fisica, diamo comunque il massimo e restiamo concentrati per cercare di ricreare una situazione di partita. L’obiettivo è di regalarci soddisfazioni”.

Il numero 1 che indossi, per te, ha un significato?

“Il numero 1, sinceramente, non ha un significato per me. Avrei preferito un altro numero ma era già stato assegnato e questo era l’ultimo rimasto che mi poteva piacere.”

I giallorossi di Giulianova, nonostante la bassa posizione in classifica, figurano tra le migliori difese del girone. Gli ospiti della Bakery non sono abilissimi tiratori ma ottimi rimbalzisti, soprattutto in fase difensiva. Gli uomini più pericolosi, come accennato da coach Brambilla, saranno in primis Fall, miglior rimbalzista del girone con 10 rimbalzi a partita e gli esterni Hidalgo e Piccone con 11.4 ppg e 13.9 ppg. Gli abruzzesi possiedono uno dei roster più giovani del girone, con i soli Fall e Cardellini nati prima del 1994.