Buoni spesa, da lunedì 18 gennaio possibile fare domanda online

E’ pubblicato all’indirizzo www.comune.piacenza.it/buonispesa, il vademecum per i cittadini in condizioni di difficoltà economica che, rientrando nei criteri previsti per l’assegnazione del beneficio, vogliano fare domanda per ottenere il contributo una tantum che varia, sulla base della numerosità del nucleo familiari, dall’importo di 150 euro (per i nuclei composti da una sola persona) a un massimo di 500 euro.

blank

Nella sezione dedicata del sito web comunale, è possibile consultare i requisiti necessari per l’accesso alla misura di sostegno finanziario, nonché trasmettere la richiesta in via telematica, compilando l’apposito modulo on line che sarà disponibile a partire dalle ore 13 di lunedì 18 gennaio fino alle ore 13 di venerdì 19 febbraio. Verranno accolte le richieste che rispettino i criteri previsti sino all’esaurimento dei fondi a disposizione, complessivamente pari a 549.667 euro.

Le richieste saranno valutate dando priorità alle famiglie che non percepiscono redditi o sostegni pubblici al reddito, a qualunque titolo (ad esempio: reddito di cittadinanza, reddito di inclusione sociale, Naspi, indennità di mobilità, Cig o altre misure a livello locale, di altro Comune, regionali o nazionali), secondo l’ordine di arrivo. Per poter presentare domanda occorre avere un patrimonio mobiliare del nucleo familiare, desunto dall’Isee ordinario 2021 in corso di validità all’atto della presentazione della domanda, inferiore a 5mila euro; un Isee corrente 2021 inferiore a 7mila 500 euro; non beneficiare di rendite o sostegni pubblici (reddito di cittadinanza, Rei, Naspi, indennità di mobilità, Cig, altre forme di sostegno a livello locale o di altro Comune, regionali o nazionali) di importo pari o superiore a 500 euro mensili.

Per presentare la richiesta di contributo è necessario disporre di un indirizzo di posta elettronica e, dopo aver verificato la corrispondenza ai criteri di ammissione, avere a portata di mano i documenti e le informazioni che si dovranno condividere, nonché una foto o la scansione della carta di identità o altro documento di riconoscimento, del permesso di soggiorno o rinnovo dello stesso per i cittadini non comunitari. E’ importante accertarsi se il proprio nucleo familiare è beneficiario di una rendita o contributo pubblico, annotandone la tipologia, l’ammontare mensile e la durata.

Una volta compilato e trasmesso il modulo, seguendo passo dopo passo le istruzioni riportate sul sito, si otterrà una ricevuta di avvenuto invio. Nei giorni successivi alla chiusura del bando, ovvero dopo venerdì 19 febbraio, verrà svolta l’istruttoria delle domande e compilata la graduatoria. Successivamente, da parte della ditta Pellegrini Spa, saranno inviati i buoni spesa agli aventi diritto, all’indirizzo email indicato nella domanda.
Chi riscontrasse problemi nella compilazione può inviare una email all’indirizzo buonispesa@comune.piacenza.it: verrà contattato nel più breve tempo possibile.

“E’ molto importante – sottolinea l’assessore ai Servizi sociali, Federica Sgorbati – precisare bene le regole per l’accesso al bando, che dev’essere un aiuto rivolto a chi ne ha effettivamente necessità. Come già è avvenuto per i buoni spesa distribuiti nel 2020, di cui hanno beneficiato 1900 famiglie, i controlli saranno capillari e rigorosi: non è tollerabile la scorrettezza di chi, non avendone titolo, abusa del diritto altrui alla solidarietà”. Un solo componente del nucleo famigliare può fare domanda, una sola volta; non sono ammesse più domande per una stessa famiglia, a pena di esclusione di tutte le domande presentate dai membri dello stesso nucleo familiare.
I voucher, per un importo totale corrispondente alla propria situazione familiare, verranno trasmessi direttamente via e-mail e saranno spendibili a partire dalla fine del mese di febbraio.

Ciascun buono, del valore di 25 euro, riporta i dati e le istruzioni per l’utilizzo. E’ possibile stamparli o mostrare il codice a barre dallo smartphone. L’elenco aggiornato dei negozi in cui possono essere spesi sarà consultabile dalla metà di febbraio all’indirizzo www.comune.piacenza.it/buonispesa.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank