Cancelli aperti al Daturi durante l’utilizzo degli studenti? Zanardi (FdI): “Non è sicuro per i ragazzi, anche genitori e docenti contrari”

blank
Piacenza 24 WhatsApp

Cancelli aperti al Daturi durante l’utilizzo degli studenti? Zanardi (FdI): “Non è sicuro per i ragazzi”. Gloria Zanardi, consigliere comunale di Fratelli d’Italia, interviene sulla questione Arena Daturi. “Rimango perplessa leggendo le dichiarazioni dell’Assessore Dadati in merito alla ipotizzata apertura dei cancelli dell’Arena Daturi anche durante le ore in cui viene utilizzato dagli studenti degli istituti limitrofi per l’espletamento dell’attività sportiva”.

Ritengo che questa prospettiva sia contraria al buon senso e non tuteli né la sicurezza dei ragazzi né la posizione degli insegnanti. Concordo in toto con le dichiarazioni del referente del dipartimento di scienze motorie del Liceo Gioia e dei genitori che mi hanno manifestato personalmente la loro contrarietà”.

“Gli studenti che svolgono nell’area le ore di educazione fisica sono perlopiù minorenni. Anche alla luce degli incresciosi episodi di molestie che si stanno verificando in città ai danni di ragazzi giovanissimi, vanno protetti il più possibile. Oltre a ciò, anche l’eventuale contemporanea presenza di cani potrebbe causare disagi, alcuni potrebbero averne la fobia. E si sa, che gli animali potrebbero avere anche comportamenti inaspettati nel caso in cui siano sollecitati dal movimento collettivo altrui. Senza pensare alla responsabilità a carico degli insegnanti”.

Zanardi precisa: “Comunque riservarne l’uso alle scuole sarebbe riferibile ad un arco temporale limitato ad alcuni mesi e fasce orarie – chiosando – In ogni caso, è certamente auspicabile cercare di trovare una soluzione condivisa che possa contemperare le esigenze di tutti, ma sempre avendo come obiettivo primario la tutela della sicurezza delle persone”.

ZANDONELLA (LEGA): “LA GIUNTA ASCOLTI GLI ATTORI COINVOLTI SENZA IMPORRE DECISIONI IDEOLOGICHE”

A seguito di alcune recenti dichiarazioni da parte di diversi rappresentanti dell’amministrazione comunale in merito all’utilizzo di aree pubbliche in forma promiscua nel momento di svolgimento di determinate attività per limitati periodi di tempo, interviene il consigliere comunale della Lega Luca Zandonella: “Gli organizzatori del grest di San Savino ai Giardini Margherita ed i professori delle scuole superiori che frequentano il Daturi con i propri allievi sono stati chiari: nel momento in cui utilizzano le aree verdi pubbliche coinvolte con i propri ragazzi è opportuno lasciare a loro l’utilizzo esclusivo, per ragioni di sicurezza. Sindaco e assessori non devono imporre a chi ha la responsabilità di gestire persone minorenni il fatto di dover potenzialmente intervenire in situazioni spiacevoli – o peggio pericolose – che non si possa escludere si vengano a creare. Vediamo purtroppo ormai quotidianamente – continua Zandonella – spiacevoli episodi di degrado ed insicurezza che succedono in città. Se Sindaco e assessori avessero i propri figli coinvolti nel grest, li manderebbero per esempio ai Giardini Margherita con i cancelli tutti aperti? Se Sindaco e assessori avessero la responsabilità di gestire studenti all’interno di aree pubbliche aperte a tutti, non sarebbero preoccupati di dover avere “mille occhi” sempre attivi per intervenire in caso di necessità? E’ ora che la giunta sia più concreta e che ascolti con umiltà gli attori coinvolti, abbandonando decisioni che sembrano solamente ideologiche, legate più ad un discorso generale del “porte aperte a tutti”, per aiutare invece chi ha la responsabilità quotidiana di dover gestire bambini e ragazzi in piena sicurezza”.

Iscriviti per rimanere aggiornato!

Compilando i campi seguenti potrai ricevere le notizie direttamente sulla tua mail. Per garantire che tu riceva solo le informazioni più rilevanti, ti chiediamo gentilmente di mantenere aggiornati i tuoi dati.

Radio Sound
blank blank