Canottieri Ongina, la vetta della è messa a dura prova dallo Stadium Mirandola

canottieri ongina
Radio Sound
Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza.

Sabato alle 18 in terra modenese i Canottieri Ongina di Mauro Bartolomeo – fresca dell’approdo in testa – affrontano i modenesi, appaiati al primo posto insieme a Concorezzo

Uno di quei match che si “preparano da soli” in materia di motivazioni, mentre viceversa forte deve essere l’impegno per essere pronti fisicamente, tecnicamente e tatticamente. Non vuole smettere di stupire la Canottieri Ongina, dove sabato scorso ha agganciato la vetta grazie al 3-2 casalingo contro la Robosystem Concorezzo. Proprio i modenesi saranno i nuovi avversari della squadra di Mauro Bartolomeo, di scena in trasferta sabato alle 18 per un altro scontro mozzafiato per i primi due posti che valgono l’accesso ai play off, il tutto in una classifica cortissima.

“Affrontiamo una squadra che si esprime meglio tra le mura amiche. Recentemente ha cambiato un po’ il proprio assetto, giocando senza il centrale Luppi che avevamo limitato bene all’andata. Mentre  in posto quattro è tornato Bevilacqua al posto di Sartoretti. Nel complesso, ci attende una partita difficile, Mirandola è una formazione che difende tanto e sbaglia poco. Abbiamo focalizzato il lavoro di tutta la settimana sulla gestione dei cosiddetti palloni sporchi da attaccare. Sabato scorso contro Concorezzo la squadra ha saputo reagire bene, rimontando di sei punti nel secondo set, mentre poi avremmo anche potuto chiudere 3-1”. 

L’avversario dei Canottieri Ongina

Lo Stadium Mirandola è allenato da Marco Barozzi ed è reduce dal ko a sorpresa a Bovezzo per mano del Valtrompia (3-2). “Regina d’inverno”, la compagine modenese ha conquistato il pass per la Coppa Italia, dove ha iniziato al meglio la serie contro il Garlasco di Cardona (3-1 in gara 1).

“Sarà una partita importantissima. Si tratta di uno scontro al vertice e perché avevamo perso il match all’andata in terra piacentina, ma non sarà un incontro fondamentale. Siamo solamente alla seconda giornata di ritorno in un girone dall’equilibrio perfetto tra diverse formazioni di vertice. Di certo, chi tra noi due perderà non sarà più in testa, perciò è comunque una sfida importante. Noi siamo reduci dal ko a domicilio del Valtrompia e anche della sconfitta dell’andata contro la Canottieri Ongina, dove avevamo subito in particolar modo la battuta, facendo molta fatica. Ora l’obiettivo è provare a fare punti, cercando di far valere il fattore campo anche se recentemente non possiamo allenarci al meglio complici un paio di infortuni pesanti. Sarà una partita aperta tra due grandi squadre, vincerà chi farà meno errori e saprà mettere in difficoltà l’avversario nel contrattacco e in battuta”.