Cioccolandia, in migliaia rispondono al richiamo dei dolci tradizionali

blank

Cioccolandia numero 16 passa agli archivi con un altro grande successo per Castel San Giovanni. “Siamo stati fortunati – ha dichiarato Sergio Bertaccini, presidente della Pro Loco – il tempo è stato dalla nostra parte; nonostante la pioggia caduta nella notte, il sole ci ha accompagnati e tantissime persone sono venute per divertirsi a Cioccolandia”.

Il pensiero degli organizzatori è comunque andato inevitabilmente alla concittadina scomparsa in un incidente il giorno precedente. “E’ stata una tragedia e un velo di tristezza ci ha accompagnati per tutto il tempo; ma abbiamo deciso di proseguire nel rispetto degli impegni presi con le persone e con tutti quanti hanno lavorato nell’organizzazione”.

blank

Dello stesso avviso anche il primo cittadino Lucia Fontana; “Abbiamo riflettuto a lungo ma alla fine abbiamo deciso di essere presenti; anche per ringraziare i volontari che organizzano da tanti anni questa fantastica manifestazione. Ovviamente quest’anno è differente, non possiamo nascondere la nostra tristezza. Ci impegneremo ancora più a fondo nella battaglia per la sicurezza di chi lavora”.

La distribuzione dei dolci

Dopo il taglio del salame, momento tradizionale per l’inaugurazione dell’evento, i volontari della Pro Loco hanno iniziato a distribuire i dolci che hanno reso famosa la manifestazione. Dolci che richiamano golosi da tantissime aree del nord Italia. Ancora una volta i visitatori hanno preso d’assalto Castel San Giovanni. Torta Rita, salame di cioccolato, piramide di cremino, montagna di profiteroles e monte Bianco; la distribuzione è proseguita fino all’ultima porzione. Per dare un senso della grandezza, ecco qualche numero degli ingredienti utilizzati; 200 chilogrammi di biscotti, 250 kg di burro, 200 kg di zucchero, 200 kg di uova pastorizzate; 150 kg di cioccolato fondente, 100 kg di cacao amaro e 180 kg di panna.

Ma Cioccolandia, organizzata dalla Pro Loco di Castel San Giovanni e dal Comitato Vita nel Centro Storico, è tanto altro ancora; c’erano infatti gli stand delle associazioni di volontariato, artisti di strada. Ma anche bancarelle, i tre maestri cioccolatieri (Il Gelatiere, Mera e Bardini) e tantissimi pasticceri in arrivo da varie città.

Quest’anno, poi, a dar man forte, agli organizzatori anche un piccolo esercito di giovani; gli studenti della scuola Romagnosi di Piacenza che hanno offerto il proprio contributo nella preparazione e distribuzione dei dolci.

Infine, è stata assegnato il premio Vetrina Regina al negozio Il Gufo Blu, per aver saputo interpretare al meglio il tema del concorso del 2019; ovvero il gemellaggio tra Cioccolandia e il Picchio Rosso, la festa organizzata in contemporanea a Borgonovo nella Cantina Valtidone per dare il benvenuto al vino novello.

Abbinata a Cioccolandia anche la tradizionale lotteria con premi speciali. I numeri della lotteria: 1) 0765 2) 3.871 3) 3.074 4) 2.643 5) 3.328 6) 3.880 7) 1.267 8) 1.491 9) 2.101 10) 2.494 11) 2.523 12) 0028 13) 0707 14) 2.377 15) 3.348 16) 4.715 17) 1.232 18) 2.550 19) 0285 20) 0769 21) 1.442 22) 3.737 23) 3.003 24) 2.241 25) 0782. Per maggiori informazioni: www.prolococastello.com

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank