Come funziona la classe di merito nelle assicurazioni auto e moto

Il mercato automobilistico, per sua stessa definizione, ha come obbiettivo il soddisfacimento delle esigenze degli automobilisti i quali, però, sono sottoposti ad obblighi ex lege come l’assicurazione obbligatoria.
Per questa ragione è emerso un vastissimo mercato assicurativo che ha visto l’insorgere di problemi legislativi e di questioni normative relative anche al concetto di concorrenza e trasparenza. Molte compagnie hanno scelto di attivare servizi di assicurazione online per soddisfare al meglio una esigenza di informazione rapida quanto trasparente per un cliente sempre più esigente ed edotto dei suoi diritti e doveri.
La classe di merito nella assicurazione online ha la stessa funzione di verifica delle condizioni di identificazione dell’automobilista nei confronti del mondo assicurativo;  non poteva che essere altrimenti poiché l’obbiettivo di questa tipologia di approccio al consumatore rimane il risparmio ed il miglior rapporto qualità- prezzo, faticosamente raggiunto dopo anni di contestazioni ed il dispiegamento dei suoi molteplici effetti della Legge Bersani sul riordino assicurativo nel settore auto-motive e la possibilità di ereditare classi di merito più vantaggiose da membri del proprio nucleo famigliare.

Ogni automobilista riceve una classe di merito all’atto di iniziare la sua avventura di vita nel mondo della guida, quindi non appena acquisisce la patente, in teoria, in pratica quando si intesta per la prima volta una RCA obbligatoria per guidare un veicolo.

Tale categorizzazione assicurativa è stata introdotta nel 2005 per riordinare quella che era una ampia e variegata griglia di valutazioni delle singole assicurazioni sui propri clienti, sulla base di molti parametri quali: età anagrafica, età assicurativa del conducente, sinistrosità, residenza e rispettive statistiche di probabilità di sinistri e relativi contenziosi della zona amministrativa di residenza dell’automobilista etc.

Questi parametri sono, ufficiosamente in parte, rimasti validi e vengono valutati dalle compagnie assicurative ma, al contempo, furono riordinati in una classifica di categorie definite CU partenti dal numero 1 al numero 18.

L’ente che si occupa di assegnare codesta classe di merito è l’ISVAP.

Con la Legge Bersani i vantaggi per il consumatore finale sono sensibilmente aumentati

La legge Bersani n. 40/2007, in origine decreto convertito in Legge, ha agito sull’ 134 del Codice delle Assicurazioni con una novella normativa che permette ad un automobilista di ereditare una migliore categoria assicurativa rispetto alla sua auto con una traslazione della classe di merito di un veicolo di un familiare già assicurato, con una CU migliore.
Una condizione va, però, rammentata: Il veicolo deve essere al primo contratto di assicurazione per richiedere l’applicazione della summenzionata legge la quale, altro dettaglio importante, deve essere espressamente richiesta dal contraente.

Non fa, ovviamente, eccezione l’assicurazione online di Allianz Direct nata per garantire al consumatore i servizi della Legge Bersani con una rapida valutazione dei costi assicurativi in relazione alla propria CU ma con la possibilità di un check rapidissimo di contratti e costi su misura fornito da un sito estremamente semplificato e dall’interfaccia agevole.
Gli utenti riportano un tempo medio di una manciata di secondi per poter raggiungere il preventivo personalizzato per la propria auto e moto.

In tal modo è possibile una scelta molto più avveduta circa le garanzie accessorie che un preventivo può offrire proprio per via della rapidità di scelta che il cliente può visionare, con i vari schemi di inserimento di dati che il portale assicurativo dispone, in corrispondenza con differenti opzioni assicurative e combinazioni di garanzie.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank