Morto dopo tre coltellate a Castel San Giovanni, disposta l’autopsia: non si esclude il suicidio

Incidente mortale nei pressi di Travo Fabrizio Brizzolesi

Disposta l’autopsia sul cadavere di Sing Arvinder, il 37enne morto in seguito a tre coltellate. I Carabinieri del Nucleo Investigativo e del Nucleo Operativo della Compagnia di Piacenza conducono le indagini insieme ai colleghi delle Stazioni di Sarmato e Castel San Giovanni.

blank

I militari hanno rinvenuto un coltello da cucina, pare macchiato di sangue, distante alcuni metri dal corpo dell’uomo. Il coltello è finito sotto sequestro e sarà analizzato dai RIS di Parma per rilevare la presenza di eventuali tracce ematiche.

Il medico legale, giunto sul posto, ha constatato tre profonde ferite da arma da taglio sul ventre, compatibili con l’arma rinvenuta. Le ferite sono compatibili sia con l’ipotesi di omicidio che con quella di suicidio.

Il cadavere sarà sottoposto ad autopsia, comprensiva di esame tossicologico, dai sanitari della medicina legale di Pavia.

Il defunto viveva in un’abitazione distante circa un centinaio di metri dal luogo di rinvenimento del cadavere, insieme alla moglie, ai due figli ed ad alcuni parenti della moglie.

I Carabinieri stanno sentendo in queste ore tutti i familiari ed i vicini di casa dell’uomo, come persone informate sui fatti.

La Procura ha aperto un fascicolo contro ignoti ed allo stato nessuna ipotesi può essere esclusa.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank