Coltello alla mano minacciano gli assistenti sociali: “Ridateci i nostri bimbi”. Madre e figlia denunciate

blank

Coltello alla mano minaccia gli assistenti sociali per riavere i propri fratellini. Insieme a lei la madre, entrambe sono state denunciate. I fatti sono accaduti questa mattina negli uffici di via Martiri della Resistenza. Una donna di 35 anni e la figlia di 17 anni, entrambe italiane,si sono recate nella sede dei servizi sociali per vedere i figli e fratellini, di 6 e 10 anni. Questi ultimi, alcuni mesi fa, erano stati allontanati dalla famiglia per alcuni gravi problemi all’interno del contesto domestico.

Questa mattina, approfittando del colloquio, le due donne hanno deciso di tentare il tutto per tutto per riportare i due piccoli a casa. A un certo punto la 17enne ha estratto un coltello dalla borsa e lo ha puntato verso gli operatori minacciandoli. Le due donne hanno iniziato a scendere le scale e dirigersi verso l’uscita insieme ai due bimbi. Alcuni operatori, però, sono stati in grado di sottrarre con mosse repentine i due bambini, allontanandoli dalla madre e dalla figlia armata.

A questo punto, la 35enne e la 17enne hanno capito di aver fallito nel loro intento e si sono dileguate gettando poco distante il coltello. Sul posto si sono precipitati in pochi minuti carabinieri e polizia. Le forze dell’ordine sono riuscite a intercettare le due donne e bloccarle. Dovranno rispondere ora di minacce aggravate e tentata sottrazione di minore in concorso.

Gli agenti hanno recuperato e sequestrato il coltello.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank