Confedilizia: “Apprezzamento per i comuni come Carpaneto che hanno ridotto la Tari”

La Confedilizia di Piacenza esprime apprezzamento al Comune di Carpaneto Piacentino e a quei Comuni che per il 2021 hanno ridotto la tassa rifiuti.

blank

Il Comune di Carpaneto ad esempio ha previsto in particolare riduzioni per le utenze domestiche fino al 5% e una riduzione del 10% per quelle non domestiche.

Oltre a Carpaneto vi sono altri Comuni come Alta Val Tidone, Borgonovo, Castel San Giovanni, Fiorenzuola, Gragnano, Ponte dell’Olio, Rottofreno e Vigolzone che, seppur non tutti con le stesse modalità, hanno apportato riduzioni alla Tari, soprattutto in riferimento alle attività produttive penalizzate dalla pandemia e alle famiglie in difficoltà.

Sono purtroppo però comunque pochi quei Comuni che hanno diminuito la tassa rifiuti. È opportuno che anche gli altri Comuni, che non l’avessero già previsto, apportino riduzioni alle utenze domestiche e non domestiche della Tari, in quanto è necessario fare tutto il possibile per dare un pò di respiro alle famiglie e alle aziende piacentine gravate all’inverosimile dall’opprimente tassazione erariale e locale e affossate altresì dall’emergenza sanitaria in atto.

Un provvedimento come quello del Comune di Carpaneto rappresenta una apprezzabile manifestazione di interesse verso questa situazione emergenziale.

Confedilizia sostiene che qualora non si dovesse attuare una politica di riduzione e contenimento dei tributi locali (Tari, Imu, ecc..), i Comuni si renderebbero ulteriormente corresponsabili dell’affossamento summenzionato, con conseguenze sociali pesantissime.

La Confedilizia piacentina pertanto auspica che tutti i Comuni del nostro territorio seguano l’esempio di Carpaneto e degli altri Comuni citati.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank