Controlli antimafia tra appalti e fornitori, in prefettura altri tre comuni firmano l’intesa per la legalità

blank
Piacenza 24 WhatsApp

Oggi martedi 4 aprile il Prefetto Daniela Lupo ha sottoscritto tre “Intese per la legalità” con i sindaci dei Comuni di Alta Val Tidone, Calendasco, Podenzano.

Come noto, si tratta di protocolli finalizzati a estendere i controlli antimafia sulle imprese appaltatrici, subappaltatrici e fornitori di opere e di servizi con le pubbliche amministrazioni a salvaguardia dell’economia legale.

Ad oggi sono 37 le Intese vigenti in questa provincia. Intese che si avvalgono di un testo innovativo appositamente redatto dalla Prefettura e approvato dal Ministero dell’Interno. Un testo frutto di interlocuzioni e approfondimenti con le amministrazioni interessate, il quale contempla una sensibile diminuzione delle soglie di valore adeguate alle dimensioni demografiche dei Comuni (> o < 5 mila abitanti).

Ciò consente un controllo più incisivo e frequente sulla integrità delle imprese che contraggono con le pubbliche amministrazioni, contribuendo notevolmente alla legalità del sistema economico e del territorio in generale.

Iscriviti per rimanere aggiornato!

Compilando i campi seguenti potrai ricevere le notizie direttamente sulla tua mail. Per garantire che tu riceva solo le informazioni più rilevanti, ti chiediamo gentilmente di mantenere aggiornati i tuoi dati.

Radio Sound
blank blank