Covid, a Piacenza la curva sta rallentando: “Presto per affermare che il peggio è passato, ma segnali positivi” – AUDIO

Covid-19, a Piacenza la curva epidemiologica sta rallentando. Emerge dai dati presentati dall’Ausl nel corso del bilancio settimanale. “Per ora ci limitiamo ad analizzare i numeri attuali, ovviamente è troppo presto per affermare che il peggio è passato”, spiega Luca Baldino, direttore generale dell’azienda sanitaria locale.

Radio Sound blank blank blank blank

I contagi sono sempre in aumento, ma a Piacenza la crescita ha rallentato. Dal 19 al 25 ottobre l’incremento dei nuovi contagi era stato del 118% rispetto alla settimana precedente, dal 26 ottobre al primo novembre la crescita era stata del 58%, dal 2 all’11 novembre i casi sono aumentati del 14%. Come detto, dunque, la curva sta rallentando. Nell’ultima settimana, in regione, la crescita è stata del 27%.

Parlando di numeri, dal 26 ottobre al primo novembre i nuovi casi erano stati 963, mentre la settimana precedente erano stati 610. Dal 2 all’11 novembre i nuovi contagi sono stati 1101.

Tra i nuovi pazienti, il 56% è sintomatico. Su 1101 positivi, solo 44 sono stati identificati dopo un accesso al pronto soccorso.

Nell’ultima settimana, i tamponi refertati sono aumentati del 5%.

Per quanto riguarda i ricoveri, sono 6 i pazienti in Terapia intensiva vera e propria, cinque i pazienti intubati. A questi si aggiungono i pazienti ricoverati in UTIR. In totale sono 157 i pazienti ricoverati per Covid.

“Sono numeri che certamente creano una leggera pressione sulla rete sanitaria locale, ma si tratta di una situazione ancora perfettamente gestibile”, conferma Baldino.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank