Ex Macello, la Cassazione dà ragione al Comune: le imprese dovranno restituire 4,2 milioni

Ex Macello
Piacenza 24 WhatsApp

Ex macello, la Corte di Cassazione ribalta tutto. Il tribunale di Piacenza e la Corte d’Appello di Bologna, infatti, avevano condannato il Comune di Piacenza a risarcire due imprese. Parliamo della causa civile intentata dalle due imprese romane che lavorarono negli anni 2002-2005 al restauro dell’Ex Macello di via Scalabrini, oggi sede universitaria. Le ditte avevano eseguito i lavori l’una per il 90% e l’altra per il 50%, regolarmente pagati dal l’Ente, per tre anni, senza mai nulla rilevare né sul progetto, né sul contratto, per poi recedere inspiegabilmente.

La Corte di Cassazione ha deciso che le imprese dovranno restituire al Comune i 4,2 milioni di euro già versati alle due imprese dalla giunta Barbieri.

Radio Sound
blank blank