Fallimento del Piacenza Calcio e bancarotta fraudolenta, assolti Maurizio Riccardi e i due procuratori

Piacenza 24 WhatsApp

Il fatto non sussiste. Con questa motivazione il tribunale di Piacenza ha assolto con formula piena i tre imputati per il fallimento del Piacenza Calcio. Parliamo dell’allora amministratore delegato, Maurizio Riccardi, e dei due procuratori: Giuseppe Galli, amministratore della società G&G 1 e Antonio Imbrogia, amministratore della società Pacific Baia.

Il tribunale aveva dichiarato ufficialmente fallito il Piacenza Calcio il 22 marzo 2012. Da lì era iniziato il processo per bancarotta fraudolenta che vedeva imputati appunto Riccardi, Galli e Imbrogia. Processo iniziato nel 2021. La sentenza è arrivata oggi, 30 gennaio. Già il pm Antonio Colonna aveva chiesto l’assoluzione per tutti.

La mia assoluzione non mi ripaga di tutti gli attacchi cui sono sono stato vittima in tutti questi anni, ma è comunque un attestato del mio operato professionale corretto e trasparente“, ha detto Riccardi in una nota riportata integralmente qui.

Radio Sound
blank blank