Fridays for future, il 25 marzo gli studenti per il clima tornano in piazza: “Un’urgenza che minaccia le nostre vite” – AUDIO

blank
dav

Gli attivisti del movimento Fridays For Future tornano in piazza il 25 marzo 2022 per uno sciopero globale per il clima. Mobilitazione anche a Piacenza. Gli attivisti di Fridays For Future chiedono che i paesi del Nord del Mondo garantiscano dei risarcimenti climatici alle comunità più colpite e che i leader mondiali smettano di fare discorsi pieni di greenwashing e intraprendano una vera azione per la salvaguardia del clima.

“Lo slogan People Not Profit, appunto Persone e non il profitto. Questo ha a che fare con il modo in cui è strutturato il mondo, perché troppo spesso il profitto viene messo davanti alle persone. E ha a che fare con la diseguaglianza enorme che riguarda tutti a livello globale: da una parte il Nord che ha consumato risorse anche per un Sud che invece è stato lasciato in disparte. La crisi climatica riguarda tutto il mondo”, spiega il referente piacentino Stefano Ghidini.

blank

“Proprio perché è una manifestazione globale non abbiamo una lista di obiettivi definiti. La nostra mobilitazione ha obiettivi a livello macro ma anche micro. Vogliamo che l’urgenza climatica sia presa in considerazione per quello che è, ovvero una minaccia alla nostra vita. E invece questo passa in secondo piano, prima per il Covid e ora per la crisi in Ucraina. A livello piacentino siamo riusciti a far approvare la dichiarazione di emergenza climatica dopo aver raccolto 5 mila firme: il Comune di Piacenza si impegna a raggiungere emissioni zero entro il 2050. Siamo contenti, ma sappiamo anche che dobbiamo tenere alta l’attenzione”.

blank

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank