La Gas Sales Piacenza vince la battaglia del PalaBanca: Padova battuta 3-2

Gas Sales Piacenza

Una cosa è certa: chi si presenta al PalaBanca a seguire la Gas Sales Piacenza non si annoia. Con Padova arriva un successo al tie break al termine di una partita infinita: due ore e 40 di battaglia e di emozioni che regalano ai biancorossi la terza vittoria al tie break su quattro tentativi stagionali e due punti che permettono di scalare una posizione in classifica, mettendo la freccia su Latina.

La sorpresa sgradita in casa piacentina è lo stop di Alessandro Fei, infortunatosi a un ginocchio in allenamento e indisponibile probabilmente per una decina di giorni. Quella gradita invece è il rientro di Gabriele Nelli, fermo dal confronto con Vibo Valentia che riparte alla grande con due ace consecutivi. Al suo fianco è in serata anche l’altro “recuperato”, Dragan Stankovic, che chiude il primo set con tre muri e il 100 per cento in attacco.

blank

La cronaca

Nella prima frazione i biancorossi partono bene e si mantengono avanti per l’intero parziale, grazie anche a un Kooy immarcabile che mette a terra 7 palloni, rispondendo per le rime a un Ishikawa ispirato che però si ferma a 5.

Avanti 1-0 i biancorossi ripartono da dove avevano finito, con gli attacchi di uno scatenato Kooy e di un positivo Nelli. Però Padova stavolta resta attaccata e per la prima volta mette la testa avanti con il muro su Krsmanovic del 7-6. Si procede spalla a spalla fino a quando Berger non conclude un’azione infinita con una grandissima doppia difesa biancorossa per il 17-16 e subito dopo Krsmanovic trova l’ace. Dovrebbe essere la svolta del secondo parziale, che sembra prendere la strada di Piacenza quando Kooy ferma Hernandez a muro e un imprendibile Stankovic mette a terra tutto quanto passa sopra la rete per il 23-20. Ma a questo punto i biancorossi si bloccano e sono superati da Padova che poi ai vantaggi chiude 31-29.

La battuta fa spesso la differenza e lo si capisce anche nel terzo set: prima funziona per Padova, poi torna sotto Piacenza che ancora una volta si presenta sul rettilineo finale in vantaggio 23-21. Ma nuovamente i biancorossi sembrano perdere l’attimo giusto, si fanno rimontare e devono anche annullare due set point. A questo punto emerge tutto il carattere della Gas Sales che proprio nel momento più difficile tira fuori gli artigli e trova il muro decisivo di Kooy su Hernandez per il 28-26.

Finale per cuori forti

Di certo al PalaBanca non si risparmiano le emozioni, così anche nella quarta frazione la gara si decide ai vantaggi. E’ un set interminabile, il più lungo di tutti, in cui la Gas Sales ha a disposizione anche quattro match point ma non riesce a sfruttarli cadendo sotto i colpi di un Hernandez che sviluppa una battaglia personale con Kooy. I due bomber terminano la frazione con 10 punti a testa, ma è il cubano a esultare quando prima trova la parità, quindi l’ace del vantaggio e poi sfrutta un errore in attacco di Nelli che allunga ulteriormente l’incontro. Si va al tie break e stavolta i padroni di casa guadagnano un vantaggio che portano fino al termine, per un 3-2 che regala due punti importantissimi ai biancorossi.

GAS SALES PIACENZA- KIOENE PADOVA 3-2 (25-22, 29-31, 28-26, 28-30, 15-11)

GAS SALES PIACENZA: Kooy 32, Krsmanovic 13, Nelli 20, Berger 12, Stankovic 15, Cavanna; Scanferla (L), Yudin, Paris, Botto 2. Ne: Copelli, Fanuli (L), Fei e Tondo. All. Gardini

KIOENE PADOVA: Polo 8, Hernandez 30, Randazzo 9, Volpato 12, Travica 4, Ishikawa 19; Danani (L), Barnes, Casaro 1. Ne: Bassanello (L), Gottardo, Fusaro, Cottarelli e Canella. All. Baldovin

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank