Ghilardelli (Lega): “Rafforzare il legame tra Bruxelles e gli enti locali”

“Rafforzare il legame tra Bruxelles e gli enti locali”. E’ questo l’appello della Lega nel presentare Manuel Ghilardelli, candidato alle prossime elezioni europee in programma il 26 maggio, quando i piacentini avranno la possibilità di nominare un rappresentante del proprio territorio a Bruxelles. Ghilardelli, nato 42 anni fa a Castel San Giovanni, è attualmente sindaco del Comune di Ziano (in corsa anche per il terzo mandato come primo cittadino) e come tale conosce le difficoltà e le esigenze della nostra provincia.

Le battaglie

“L’Unione Europea si dimostra sistematicamente lontana dai territori e disinteressata alla loro tutela. Io, invece, voglio instaurare e rappresentare un collegamento serio”.

“Voglio difendere il made in Italy, supportare le istituzioni locali”, ha commentato Ghilardelli che ha già alcune proposte concrete: “porto sempre questo esempio. Ai piccoli Comuni come Ziano, bandi europei che potrebbero rappresentare vere opportunità arrivano sempre quindici giorni prima della loro scadenza: troppo tardi per poter partecipare, considerata anche la loro complessità. Questo perché gli enti locali sono troppo distanti da Bruxelles, in tutti i sensi. Prendendo spunto da questa problematica, intendo creare un ufficio ad hoc che possa impegnarsi ad aiutare le amministrazioni nella compilazione materiale di questi bandi, ma anche a conoscere in tempo reale le opportunità che man mano si presentano. Uno sportello aperto ovviamente anche ai privati”.

“Una delle mie battaglie principali consisterà poi nella difesa del Made in Italy e delle eccellenze piacentine. Non solo in ambito alimentare, ma anche industriale. Piacenza, per esempio, è uno dei principali distretti per quanto riguarda la metalmeccanica: questo, come altri settori, deve essere tutelato e le aziende messe nelle condizioni di competere in Italia e nel resto del mondo”.

“In questa campagna elettorale sono candidato per la Lega, certo, ma in Europa rappresenterò tutti i piacentini e le loro necessità. Vorrei che la città e la provincia si rendessero conto di questa opportunità e mi sostenessero a prescindere dagli schieramenti politici”.

Il sostegno della Lega

“Il nostro partito è compatto e unito a sostegno di Manuel – ha detto Corrado Pozzi, segretario provinciale della Lega –. Queste elezioni potrebbero regalare a Piacenza un’occasione unica”.

“Per questa Regione a trazione Pd, Piacenza si rivela troppo spesso fanalino di coda. Anche per questo abbiamo bisogno di Manuel in Europa – chiosa il consigliere regionale, Matteo Rancan – con lui in Parlamento anche l’Emilia Romagna sarà incentivata a garantire alla nostra provincia l’importanza e l’attenzione che merita”.

“La Lega piacentina sta esprimendo e rappresentando Piacenza a tutti i livelli. Dall’amministrazione locale alla Regione, fino al Parlamento italiano. L’elezione di Manuel sarebbe il giusto coronamento di un lavoro intenso e instancabile a favore del territorio piacentino. Per questo motivo, quando andrete a votare, ricordate di esprimere la preferenza scrivendo Manuel Ghilardelli” commenta la deputata Elena Murelli.

Parole supportate dal collega, il senatore Pietro Pisani: “L’Italia, pur essendo una lunga penisola, esporta il 60% del pesce che consuma; una situazione creata da regolamenti studiati solo per accontentare i grandi potentati economici. Una delle tante situazioni alle quali la Lega vuole ribellarsi. L’Europa di oggi si basa solo su legami finanziari, l’Europa che noi vogliamo si basa su legami tra i popoli”.