Giornata mondiale contro il tumore, Cavanna: “Ci si ammala di più ma si muore meno grazie a screening e ricerca. Piacenza modello nazionale con le cure domiciliari” – AUDIO

Cavanna cittadinanza onoraria Piacenza
Piacenza 24 WhatsApp

“Alcune forme di tumore sono in aumento, come il tumore al pancreas e alle vie biliari. Aumentano i tumori ai polmoni tra le donne e diminuiscono tra gli uomini. Ci si ammala di più ma si muore meno: merito degli screening, della ricerca, delle nuove tecniche di cura”. Lo spiega Luigi Cavanna, Direttore del reparto di Oncoematologia dell’ospedale di Piacenza.

“La pandemia ha ridotto gli screening, abbiamo registrato un marcato calo nel 2020. Nel 2021 si stava recuperando, ma poi con le successive ondate vi sono state altre battute d’arresto. Questo a livello nazionale perché, va detto, a livello piacentino abbiamo vissuto una situazione privilegiata: nonostante le disgrazie che abbiamo avuto causa Covid, dopo la prima ondata siamo riusciti a riprendere gli screening e le chirurgie sono ripartite a pieno regime. Però il Covid ha dato un colpo molto negativo sotto l’aspetto della diagnosi, ha ritardato la diagnosi per tanti pazienti: sappiamo che il tumore è una patologia tempo-dipendente e se viene diagnosticata tardi spesso si preclude la possibilità di guarigione”.

“Noi a Piacenza abbiamo sviluppato un modello di cure domiciliari, un modello di cui si parla tanto a livello nazionale. I pazienti della nostra provincia sono curati presso gli ospedali di Castel San Giovanni, Bobbio e Fiorenzuola, mentre in Valnure la cura oncologica viene fatta alla Casa della Salute di Bettola. Questo modello incentrato nel portare la cura vicino al domicilio del malato permette alla nostra provincia di essere all’avanguardia. Il merito va non solo all’Oncologia ma a tutti gli operatori sanitari e ai direttori che si sono succeduti negli anni: Ripa Di Meana, Bianchi e Baldino hanno spinto per ottenere questa cura vicino a casa che oggi si sta dimostrando molto importante anche alla luce del PNRR che darà fondi per le cure territoriali”.

Iscriviti per rimanere aggiornato!

Compilando i campi seguenti potrai ricevere le notizie direttamente sulla tua mail. Per garantire che tu riceva solo le informazioni più rilevanti, ti chiediamo gentilmente di mantenere aggiornati i tuoi dati.

Radio Sound
blank blank