Gran premio giovanissimi di scherma, Pantano e Nocilli in finale

Gran premio giovanissimi di scherma, Pantano e Nocilli in finale. Mentre Alessandro Bossalini allena gli spadisti azzurri in Canada per la prova di coppa del mondo, gli atleti del Circolo Pettorelli continuano a raccogliere risultati di rilievo. Nella seconda prova del Gpg, a Pordenone lo scorso fine settimana, due gli spadisti in finale: Mattia Pantano si è piazzato sesto, mentre Marta Nocilli settima (entrambi nella categoria ragazzi/allievi).

La pattuglia biancorossa, guidata dall’istruttore Cesare Masina, ha raggiunto il risultato migliore con Pantano. Superati i gironi con 5 vittorie, lo spadista piacentino ha sbaragliato Santin (Trieste) 15-4, Favi (Trento) 15-5, Sbaiz (Udine) 15-7, ma non è riuscito a recuperare l’incontro con Giatti (Ferrara) 12-15, raggiungendo comunque una posizione ragguardevole.

Buono anche il percorso di Nocilli. Anche lei si è presentata agli assalti diretti con 5 vittorie. Dopo aver superato tre avversarie ha ceduto, a una passo dal podio, a Vitali (Forlì) 15-9. Nella categoria si segnala anche il buon piazzamento di Rebecca Pantano (36ª).

Di rilievo anche i piazzamenti della categoria Giovanissime Il Pettorelli ha portato in pedana Camilla Parenti (12) Arianna Paganini (23) Alice Cellerino (40) e Katrina Osso (44).

Infine, nel circuito europeo Under 23 si è distinta Elena Perna che si classificata 28ª. Nel difficile due giorni di gare a Busto Arsizio, svoltosi alla fine di gennaio, gli spadisti biancorossi si sono piazzati nella prima metà del tabellone, con Francesco Curatolo, Amedeo Polledri, Alessandro Sonlieti. Tutti si sono distinti nella fase preliminare, ma hanno incontrato una forte concorrenza alla prima eliminazione diretta. A seguirli in pedana il tecnico nazionale Giuseppe Monticelli.

Per le ragazze, guidate dal maestro Francesco Monaco, oltre a Perna sono scese in pedana Margherita Libelli e Vittoria Gulì.