Immigrazione e tensioni a Gropparello, la Lega incontra i residenti: “Calpestate le regole della convivenza civile”

«Il problema principale è il mancato rispetto delle regole di convivenza sociale. Sarà necessaria una verifica sulle identità e sulle posizioni di questi immigrati, sulla regolarità dello stabile e degli affitti. Affronteremo questa emergenza al tavolo con il prefetto e il questore. Nel frattempo ho presentato una interrogazione al ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese perché questa è una delle tante situazioni presenti in Italia».

blank

Elena Murelli, deputata della Lega, ha incontrato il 18 luglio alcuni membri del comitato che ha chiesto un intervento delle istituzioni per la difficile situazione che si verifica a Gropparello, dove diversi immigrati africani si sono resi protagonisti di risse, episodi di malcostume (alcuni girano seminudi esponendo anche i genitali a chi li riprende), di mancato rispetto della quiete e della tranquillità con musica alta a ogni ora del giorno e della notte. Con Murelli, erano presenti anche i consiglieri regionali leghisti Matteo Rancan e Valentina Stragliati, oltre al collega Giancarlo Tagliaferri (Fratelli d’Italia).

«Lo stabile deve essere adeguato e a norma – continua Murelli – mentre qui si vede del degrado. La protesta è condivisibile, perché qui il razzismo non c’entra, i cittadini chiedono solo che la convivenza sia civile. E la protesta sarebbe stata accettabile anche nei confronti di italiani o altri immigrati che si fossero comportati in modo incivile. Ci attiveremo con le istituzioni e con l’Asl per le verifiche sull’igiene e l’abitabilità dello stabile».

Rancan ha detto ai cittadini che «vi daremo una mano a risolvere questa situazione assurda e imbarazzante. A livello regionale faremo tutto il possibile, purtroppo a livello nazionale la politica del Governo non ci aiuta».

Secondo Stragliati «si è creata una situazione di degrado e illegalità, in una realtà così bella e tranquilla. La sicurezza è un diritto dei cittadini. Siamo a fianco dei cittadini. La Lega era intervenuta, anche per situazioni del genere, con i decreti sicurezza, ma questo Governo li vuole smantellare».

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank