Incidenti sul lavoro, Anmil: “Pensare alla sicurezza come un’opportunità e non un dovere”

Infortuni sul lavoro

Anche quest’anno l’ANMIL celebrerà in tutte le province d’Italia la 69esima Giornata Nazionale per le Vittime degli Incidenti sul Lavoro. Giornata istituzionalizzata nel 1998 con Direttiva del Presidente del Consiglio dei Ministri su richiesta dell’Associazione – sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica.

blank

Il programma

L’appuntamento con tutto il nostro territorio è per Domenica 13 ottobre a Piacenza, con il seguente programma:
Alle 9.30 ritrovo partecipanti presso la Sede Anmil di via Molineria Sant’Andrea 5 Ore 10.00 Partenza corteo accompagnato dalla Banda musicale “Ponchielli”

Ore 10.15 Deposizione corona alla Lapide dei Caduti sul Lavoro—Portici di Palazzo Gotico

A seguire alle 10.30 Santa Messa in suffragio delle Vittime del Lavoro in Largo Battisti nella Chiesa di San Donnino

Infine alle 11.30 Cerimonia civile nell’Auditorium S. Ilario, via Garibaldi 17

Ore 12.00 Consegna Brevetti e Distintivi d’Onore INAIL ai grandi invalidi ed invalidi minori.

Ore 13.00 Pranzo sociale presso il Circolo Culturale Quartiere IV Farnesiana in via Di Vittorio, a Piacenza.

Alla celebrazione parteciperanno i rappresentanti delle varie istituzioni locali, tra cui Comuni, Provincia di Piacenza ed Inail. Per Anmil sarà invece presente il Presidente Territoriale Giovanni Ferrari ed i Consiglieri Territoriali, unitamente ad una delegazione di soci.

“In questa giornata dedicata alle vittime degli incidenti sul lavoro – commenta Giovanni Ferrari, Presidente Territoriale Anmil Piacenza – vogliamo portare l’attenzione sulla cultura della sicurezza e sulla legalità ad essa correlata. Dobbiamo cominciare a pensare alla sicurezza come ad un’opportunità e non come un dovere, ai dispositivi di sicurezza dati in dotazione come una tutela e non come un impedimento, e a quanto pagato per la sicurezza come un investimento che nel futuro garantirà una crescita per le aziende all’insegna della legittimità e non come una spesa fine a se stessa. Questo è un messaggio che rivolgo tanto ai datori di lavoro quanto ai lavoratori.”

La campagna “Non raccontiamoci favole”

A sostegno della diffusione di una cultura che favorisca la coscienza dei lavoratori e dei datori di lavoro, Anmil ha realizzato una campagna multisoggetto, dal titolo “Non raccontiamoci favole”, girata nella nostra città dal Regista piacentino Marco Toscani, che mira a comunicare con ironia e delicatezza l’importanza della salute e della sicurezza sul lavoro attraverso il richiamo alla memoria di alcune tra le favole più famose, in chiave “lavorativa”: Pinocchio, La bella addormentata, Peter Pan e Capitan Uncino. “Siamo felici di aver trovato il sostegno della Rai che sta trasmettendo in questi giorni lo spot per la sicurezza sul lavoro, e delle tv locali che in tutta Italia hanno aderito all’iniziativa” – conclude Giovanni Ferrari – perché è necessario continuare ad insistere per la maggiore diffusione possibile della salute e sicurezza nei posti di lavoro.”

Per maggiori informazioni: www.anmil.it – Sezione ANMIL Piacenza, vicolo Molineria Sant’Andrea 5

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank