Juve U23 – Piacenza, ai biancorossi serve il bottino pieno

Juve U23 - Piacenza

Il Piacenza si lecca le ferite, terzultimo in classifica ed a secco di vittorie da oltre un mese. Sarà dunque un mezzogiorno di fuoco quello di domenica: al “Moccagatta” di Alessandria i biancorossi sfideranno la Juventus Under 23 di mister Zauli.

Ascolta JUVE U23 – PIACENZA su RADIO SOUND con STADIO SOUND, la trasmissione dello sport piacentino

Il lunch match della 19esima giornata dà ai biancorossi la chance di riprendersi i due punti gettati alle ortiche nell’ultimo turno con la Pro Vercelli, quando la possibilità di raccogliere il bottino pieno è sfumata sul più bello per uno svarione del capitano. E mentre la dirigenza cerca di puntellare la rosa con il mercato di riparazione che ha visto arrivare Cannistrà e Scorza (ma anche partire Corradi, Siano, Siani e Villanova) il tecnico Vicenzo Manzo, ormai deciso nel proseguire con il suo 3-5-2, cerca di mantenere la mente dei giocatori ben salda sul campo, conscio che le speranze di salvezza della sua squadra si giocano in buona parte in questi due mesi in cui sono in programma ben 9 partite, ossia la bellezza di 27 punti in palio.

blank

Juve U23, un progetto in crescita

Nata nel 2018 in seguito alla reintroduzione nel calcio italiano delle cosiddette squadre riserve, la Juve U23 è al suo terzo anno consecutivo nel campionato di serie C ed è ormai un punto fermo della categoria, tanto che nel 2020 è riuscita ad accaparrarsi la sua prima coppa di lega. Nella stagione in corso i bianconeri stazionano all’ottavo posto. Dopo tre sconfitte consecutive è arrivata la vittoria ai danni della Carrarese per rilanciare le ambizioni della seconda squadra della Vecchia Signora.
Zauli è solito schierarsi con il 3-4-2-1 con diversi goleador a sua disposizione, dal portoghese Correia a Petrelli, autori di 10 gol in due. C’è anche un pizzico di biancorosso nella truppa bianconera: dal giovane talento Nicolò Fagioli che Allegri aveva impiegato in qualche circostanza anche in prima squadra, A Filippo Delli Carri figlio dei Daniele Delli Carri  che vestì la casacca biancorossa dal  96 al 2000.

Manzo, tra dubbi e assenze

Il tecnico del Piacenza dovrà rinunciare a Ballarini che ne avrà per più di un mese. Un’assenza pesante, considerando che parliamo di una buona mezz’ala, ma anche di un under, quindi vitale nell’economia della squadra. Al suo posto dovrebbe esserci comunque Pedone che, nonostante le dichiarazioni a caldo del tecnico del post – Pro Vercelli, dovrebbe essere della partita. In dubbio la presenza di Bruzzone: il capitano potrebbe anche non partire nell’undici titolare e pagare carissimo lo svarione di domenica scorsa. Davanti Maio non ha ancora totalmente recuperato dallo stop, ma Babbi è a completa disposizione del mister.

La probabile formazione del Piacenza

Libertazzi, Martinbianco, Battistini, Corbari, Simonetti e Visconti in fascia, Palma a centrocampo tra Galazzi e Pedone, davanti Babbi e Gonzi

Attenzione all’alternativa De Respinis

Alessandro De Respinis, neo acquisto del Piacenza, è un classe 1993. Si è fatto tutta la trafila nel settore giovanile del Milan in cui faceva coppia fissa accanto a Ganz. Poi, si è spostato in quel di Mantova dove ha giocato fino a quando per cambi societari era finito fuori dal progetto. Da Mantova a Siracusa, per transitare al Lumezzane in serie D e ricevere la chiamata della Pro Sesto dove quest’anno ha segnato 5 goal e fornito 1 assist.

Avendo già accumulato quasi 900 minuti in campionato, De Respinis potrebbe anche fare il suo esordio dal primo minuto contro la Juventus U23. Mister Manzo ci pensa…

Il calendario della 19esima giornata

Sabato 16 gennaio, ore 15:00

Lucchese – Renate
Pistoiese – Giana
Pro Patria – Alessandria

Domenica 17 gennaio, ore 12:30
Juve U23 – Piacenza
Olbia – Grosseto

Domenica 17 gennaio, ore 15:00

Albinoleffe – Lecco
Como – Novara
Pergolettese – Pontedera
Pro Sesto – Livorno
Pro Vercelli – Carrarese

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank