Kickboxing – Un vicecampione del mondo per la Yama Arashi: Ioan Gherasim

yama arashi

Nuovo innesto di prestigio per la Yama Arashi, che accoglie tra le proprie fila il vicecampione del mondo di kickboxing Ioan Gherasim. L’atleta azzurro, classe 1989, di origini rumene e che risiede a Bacedasco Alto, entra a far parte del team guidato dal direttore tecnico Gianfranco Rizzi.

Un percorso, quello tra le parti, iniziato a fine agosto dello scorso anno, quando Gherasim si era presentato alla Yama Arashi chiedendo al maestro Rizzi se potesse prepararlo per il Mondiale di Jesolo in ottobre. I tempi erano molto ristretti, ma Ioan non aveva la possibilità con il proprio maestro Marco Tagliaferri per l’indisponibilità della palestra per i problemi legati alla pandemia. Pur con i tempi ristretti, la richiesta è stata accettata, con duri allenamenti che hanno fruttato un argento iridato.

blank

Ora, a distanza di qualche mese, Ioan Gherasim è tornato dal maestro Rizzi, per esprimere gratitudine e per il desiderio di far parte del Team Yama Arashi. Per lui, dopo l’esordio al Criterium Nazionale (vittoria pesi massimi  nel Light Contact), all’orizzonte ci sono i Tricolori Assoluti, dove si giocherà nuovamente la maglia azzurra.

Le parole dell’atleta

“Quando avevo bisogno il maestro Rizzi mi ha accolto e trattato come se fossi stato suo allievo da sempre e mi ha preparato per i Mondiali anche se partecipavo con altri colori. Gianfranco e il suo team mi hanno messo a mio agio, facendomi sentire in famiglia fin dal primo momento. Un altro motivo molto importante per me è che alla Yama Arashi ci sono classi di kickboxing tutti i giorni e quindi anche chi come me ha problemi professionali di turni e orari difficili, trova sempre la possibilità di allenarsi”.

Il maestro Rizzi

“Gherasim è un vice campione del mondo e quindi è un ottimo rinforzo per il nostro team. Ha leve lunghe e tanta tenacia, che lo porta a non mollare mai durante i match, qualità che negli sport di combattimento rappresenta un bel vantaggio. Purtroppo anche per i tanti impegni professionali non ha la stessa costanza negli allenamenti; se sapremo aggiungere anche questo fattore, si potrà sognare insieme”.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank