La Valtrebbia diventa un set, al via le riprese del film “La strega di Baratti” – AUDIO, FOTO e TRAILER

blank

La splendida Valtrebbia diventa un set. Tra i boschi di Croara Vecchia, ieri si sono svolte le riprese del film La Strega di Baratti. La pellicola vede alla regia Gianpaolo Saccomano, mentre l’intero progetto è stato ideato e prodotto da Spazio Tesla da un’idea di Laura Groppi e Ornella Righi colpite dalla storia realmente accaduta di una donna uccisa e inchiodata con 17 chiodi.

Radio Sound blank blank blank

“E’ un film che collega gli spazi-tempo, che collega il presente, il passato e il futuro. La storia di due donne, due streghe, che vivono in tempi e spazi diversi, ma sono in contatto telepatico, dialogando in sogno. Una connessione tutta femminile, un’energia nuova che sta per essere ritrovata e porterà a una nuova era nel Terzio Millennio”. Lo spiega Laura Groppi che interpreta la strega.

Le riprese, a cura del cameramen Roberto Rastellini, girate presso il Circolo Ippico Alce 90 in località Croara Vecchia per gentile concessione della proprietaria Sig.a Bettina, devono proprio tenere conto di questi salti temporali dal 1300 ai giorni nostri e risultano davvero complesse. Lo spiega il regista, Gianpaolo Saccomano.

“E’ una sfida. Tra l’altro impieghiamo anche animali come cavalli e lupi. Quindi è un’esperienza nuova, ma allo stesso tempo bellissima e formativa. Ma soprattutto è un’esperienza collettiva, perché io non utilizzo attori professionisti ma quando entrano in scena fanno cose che effettivamente nel cinema di prima classe richiedono stuntman, controfigure, doppiatori e via dicendo. Quindi devo davvero ringraziarli tutti”.

Le riprese hanno ovviamente subito un rallentamento a causa dell’emergenza sanitaria. Basti pensare che uno degli attori abita in quella che era la zona rossa. Parliamo di Nino Patti.

“Il primo paziente era di Codogno in effetti, siamo stati i primi a scoprire questa emergenza sanitaria. Fortunatamente io e la mia famiglia stiamo bene e ora la voglia di ripartire è davvero tanta dopo tre mesi di stop”.

Il film dovrebbe uscire nei primi mesi del 2021.

La trama

Nel film ci sono due donne protagoniste, una del passato quella che è stata chiamata Strega di Baratti,  e una moderna, una donna del Terzo Millennio, che in qualche modo è legata alla donna del passato, potremmo definire un richiamo dell’Anima…

La donna del passato, interpretata da Laura Groppi ,è una donna che per il tempo e le credenze popolari di allora poteva essere identificata appunto come “strega”, ma che per noi viene interpretata come guaritrice, esperta in medicamenti erboristici ecc.

La donna dei nostri tempi, interpretata dalla d.ssa Ornella Righi, è un medico affermato (nella vita e nella finzione) e come tale, fa ricerca anche sui nuovi concetti della medicina e della cura, sempre nell’ottica di fare al meglio la sua opera sia con i suoi pazienti sia per la base fondante della ricerca medica.

Nella fiction le due donne pur vivendo due vite parallele: quella del 1200 della strega e quella del 2019 per la donna medico, si sentono in “risonanza” – connesse, come se esistesse un fil rouge che va al di là del tempo e dello spazio, una sensazione atemporale, dove il tempo, come siamo abituati a concepirlo qui ed ora, possa essere una legge importantissima per il nostro Universo ma perderebbe il suo significato se applicata a sfere di esistenza più elevate.

Nel proseguire della trama le due donne sempre più dialogano su piani di coscienza più evoluti, fino a giungere ad un finale in cui l’esperienza della strega in quel tempo, essendo collegata all’esperienza della nostra donna contemporanea, sarà in grado di aumentare il livello evolutivo sia della donna in oggetto sia di una massa critica ampia a sufficienza per innescare la scintilla evolutiva per l’intera Umanità.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank blank