Le mostre di XNL aperte al pubblico nei giorni di festa

Le mostre di XNL aperte al pubblico nei giorni di festa
Piacenza 24 WhatsApp

Le porte di XNL saranno aperte al pubblico anche a Natale, Capodanno e per l’Epifania, per consentire le visite alle due mostre d’arte contemporanea che compongono il programma visivo: la personale di Francesco Simeti Come un limone lunare e Sul vestito lei ha un corpo. Note su Sonia Delaunay con le opere di Meris Angioletti e Ulla von Brandenburg.

Nel fine settimana di Natale – venerdì 23, sabato 24 e domenica 25 dicembre – il Centro sarà aperto nel consueto orario continuato, dalle 10.30 alle 19.30, il venerdì, sabato e domenica. Lunedì 26 dicembre regolare chiusura.

Si segnalano alcune variazioni di orario nel fine settimana di fine anno. L’apertura sarà regolare venerdì 30 (ore 10.30-19.30), mentre sabato 31 dicembre le visite saranno possibili solo al mattino (ore 10.30-13.30) e domenica 1° gennaio soltanto al pomeriggio, dalle 14.30 alle 19.30.

Nessuna eccezione per il fine settimana dell’Epifania – venerdì 6, sabato 7 e domenica 8 gennaio – che vedrà il Centro aperto al pubblico negli orari consueti, dalle 10.30 alle 19.30. 

«Con queste aperture vogliamo dare la possibilità a chi resta in città di vivere le feste all’insegna della bellezza – commenta l’iniziativa il presidente di Fondazione di Piacenza e Vigevano Roberto Reggi -, e ai turisti che trascorreranno qualche giorno a Piacenza un’opportunità in più di godere delle proposte culturali del nostro territorio».

Meris Angioletti e Ulla von Brandenburg

Sul vestito lei ha un corpo. Note su Sonia Delaunay

La mostra è dedicata alla figura dell’artista di origine ucraina Sonia Delaunay (1885-1979), e propone le opere-installazioni delle artiste internazionali Meris Angioletti e Ulla von Brandenburg. La Delaunay fu artista poliedrica capace di sviluppare un idioma estremamente personale e quanto mai attuale poiché caratterizzato da una poetica segnata da una multimedialità fluida – dal cinema alla pittura, dall’editoria alla ceramica, dall’interior design alla moda e il tessuto –, vissuta come laboratorio di ricerca estetica e sociale. Per il progetto Sul vestito lei ha un corpo.

Note su Sonia Delaunay, realizzato appositamente per la galleria centrale di XNL, sono state invitate due artiste contemporanee che vivono e lavorano a Parigi, Meris Angioletti (Bergamo, 1976) e Ulla von Brandenburg (Karlsruhe 1974) e che operano da anni al confine tra le discipline.

A Piacenza le artiste costruiscono insieme un’opera-mostra composta da una installazione in tessuto, da una serie di nuovi film (von Brandenburg) e da un ampio progetto sonoro (Angioletti).

Sul vestito lei ha un corpo è una riflessione sull’avventura dell’Atelier Simultané, dal 1923 al 1934 estensione della casa-studio parigina in Boulevard Malesherbes dove la Delaunay viveva col marito Robert e luogo di attrazione dell’ampia rete di relazioni intessute dalla coppia con poeti, musicisti e artisti tra i più significativi.

Fino al 16 aprile 2023

GIORNI E ORARI: venerdì-domenica 10.30-19.30.

Su prenotazione per scuole e gruppi.

Ingresso gratuito.

Francesco Simeti

come un limone lunare

Una mostra come una grande macchina scenica costruita con immagini scaricate da database globali. Un campionario infinito di rappresentazioni della Natura che ci offre una riflessione sulla Natura stessa. Accanto a un’eterogenea selezione di lavori – collage, wallpaper, sculture, oggetti in ceramica, installazioni e opere pubbliche, frutto di più di venti anni di riflessioni sulla natura delle immagini – Simeti porta a Piacenza anche una nuova opera, pensata appositamente

per le gallerie dedicate alle arti contemporanee di XNL: una macchina scenica, accogliente e immersiva – realizzata raccogliendo immagini da database digitali per la vendita di contenuti fotografici – che offre al pubblico una riflessione sulla Natura e su cosa spinge ad acquistarne le immagini. L’artista dà vita a una scenografia, a un marchingegno volutamente rudimentale che muove immagini patinate, rappresentazioni della Natura estremamente reali, come un filo d’erba, ma allo stesso tempo artificiali perché presentate sotto forma di fotografia. L’esposizione si

arricchisce nel corso del tempo di un atelier d’artista ideato appositamente da Francesco Simeti e sviluppato durante la mostra.

Fino al 29 gennaio 2023

GIORNI E ORARI: venerdì-domenica 10.30-19.30.

Su prenotazione per scuole e gruppi.

Ingresso gratuito.

Radio Sound
blank blank