Maltempo, prolungata l’allerta arancione: fiumi sorvegliati speciali

Ancora stato di allerta per rischio idraulico fino alla mezzanotte di oggi in buona parte del territorio regionale, interessato nella notte da forti piogge.

Per domenica 24 gennaio il quadro meteo  segnala deboli precipitazioni sulla fascia costiera e sul settore appenninico centro-orientale, nevose sopra quota 1000 metri. I fenomeni saranno in temporaneo esaurimento nelle ore serali.

I venti sono ancora sostenuti ma sotto la soglia di allerta sulle aree del crinale appenninico al mattino, in attenuazione nel corso della giornata.

Nelle zone montane interessate da parziale fusione della neve presente sul suolo sono possibili fenomeni franosi su versanti caratterizzati da condizioni idrogeologiche particolarmente fragili.

Come rilevato nell’ultimo Bollettino di Monitoraggio emesso da Arpae consultabile sul sito Allertameteo, le piogge cadute nelle prime ore del mattino sul crinale appenninico centro-occidentale hanno mantenuto livelli elevati nelle sezioni montane dei Fiumi Enza, Secchia, Panaro e Reno, causando ulteriori incrementi che si sono propagati fino alla chiusura dei bacini montani.

Nelle prossime ore è previsto un prolungamento dei colmi di piena nelle sezioni a valle.

Da questo quadro previsionale, deriva l’Allerta 16/2021, valida dalle per tutta la giornata di domenica 24 gennaio, emanata dall’Agenzia regionale per la Sicurezza territoriale e la Protezione civile, e dal Centro Funzionale Arpae E-R.

L’allerta è Arancione per criticità idraulica (piene dei fiumi) resta in vigore anche in provincia di Piacenza.

La Protezione civile, in stretto raccordo con Arpae ER, seguirà l’evoluzione della situazione; si consiglia di consultare il livello di allerta e gli scenari di riferimento sulla piattaforma web: https://allertameteo.regione.emilia-romagna.it e sul canale telegram AllertameteoER.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank