Maxi esercitazione di Anpas a Pontenure, oltre 130 operatori coinvolti – AUDIO

Una maxiesercitazione che vedrà protagonista Anpas. E’ in programma domenica prossima 15 settembre a Pontenure. L’evento è stato presentato questa mattina presso la sede ANPAS di via Emilia Parmense. Erano presenti il sindaco di PONTENURE, MANOLA GRUPPI, con il Coordinatore di ANPAS Provincia di Piacenza e Resp. Regionale della Protezione Civile di ANPAS Emilia Romagna PAOLO REBECCHI. Presente anche il PRESIDENTE della Pubblica Assistenza Croce Bianca di Piacenza FABRIZIO VELIERI. hanno presentato l’Esercitazione di Soccorso “RESCPIACENZA” che si terrà L’esercitazione di Pontenure si terrà presso il parcheggio del campo sportivo e della piscina.

Il sindaco ha ringraziato per la scelta del territorio. “Sono contenta che questo evento venga svolto sul nostro territorio. Ringrazio Rebecchi ed ANPAS e ci auguriamo che possa essere l’inizio anche per future collaborazioni.”

Paolo Rebecchi ha descritto l’evento: “per noi dal punto di vista affettivo ha un grande valore, perché è in ricordo del nostro carissimo Alberto Casella, amico e pioniere del Sistema Piacentino. L’evento tecnicamente è molto articolato e prevede la partecipazione di diverse Pubbliche Assistenze ANPAS della Provincia e provenienti dalla Regione Emilia Romagna.

Obiettivi dell’esercitazione

L’obbiettivo è quello di testare anche il nostro sistema di attivazione interna. Grazie agli amici della Delta REM, sempre vicini a queste iniziative, simuleremo un incidente dalle dimensioni rilevanti, con diversi mezzi. Non dichiareremo preventivamente né il numero esatto di mezzi, né le tipologie dei feriti, né le casistiche, in quanto abbiamo attivato un Nucleo di Valutazione dei nostri equipaggi, per valutare l’approccio ed il soccorso. Il tutto è seguito dal nostro Gruppo Truccatori e Simulatori. Grazie al loro operato le scene saranno molto, molto simili ad eventi reali, non solo per quanto concerne il trucco dei simulatori, ma anche per la “costruzione della dinamica”.

Oltre 130 persone coinvolte

A vario titolo si parla del coinvolgimento di oltre 130 persone. I nostri uomini e donne del Gruppo di Protezione Civile e Sala Radio seguiranno l’aspetto legato alla sicurezza e al supporto logistico dinamico all’interno della simulazione. Devo un particolare ringraziamento alla Prefettura e al Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco che saranno parte attiva. Il tutto dovrebbe concludersi in loco alle ore 11.00 con un pensiero rivolto al caro Alberto”. Seguirà un brunch con debriefing a porte chiuse, presso la sede di via Emilia Parmense rivolto agli operatori impiegati.

Fabrizio Velieri ha descritto lo spirito con cui si affronta questa giornata: “è un momento importante per ricordare il nostro Alberto Casella e per tutti gli operatori che parteciperanno”. Oltre a noi saranno presenti anche i ragazzi del Liceo Respighi che hanno preso parte al Progetto For Cives in Croce Bianca. Per loro sarà il proseguo di un progetto che li avvicina al mondo del Volontariato Sanitario e di Protezione Civile. In questi anni abbiamo sviluppato la formazione con le scuole che riteniamo possa essere utile per i ragazzi e per le nostre realtà.