Piacenza, si torna in campo: i biancorossi ripartono dal “Braglia” di Modena

Modena - Piacenza

La pausa natalizia ha permesso al Piacenza Calcio di rifiatare dopo le fatiche del 2019. Il mercato di riparazione ha portato in casa biancorossa l’ex attaccante del Siena, Polidori, che svolgerà il ruolo di seconda punta, al fianco del goleador Paponi. Gradito ritorno in difesa è invece quello di Castellana che, all’occorrenza può anche essere impiegato come esterno di centrocampo. La società di via Gorra sicuramente dovrà ancora intervenire per dare una valida alternativa a Paponi a mister Franzini, ma ora il mercato, che si è preso le luci della ribalta nelle ultime settimane, lascia di nuovo spazio al campo.

Si ritorna in campo ! Segui MODENA – PIACENZA in diretta su RADIO SOUND, ascolta STADIO SOUND, la trasmissione dello sport piacentino

Piacenza, sarà subito derby!

Il 2020 biancorosso si aprirà al “Braglia” di Modena, dove i piacentini daranno battaglia ai canarini. Il cammino dei gialloblù, al ritorno tra i professionisti dopo un solo anno di D, non ha brillato per costanza. L’eliminazione anticipata dalla Coppa ed il rendimento poco convincente della squadra sono costate la panchina all’ormai ex allenatore Zironelli che a metà novembre ha dovuto lasciare la guida tecnica. Al suo posto siede mister Mignani. Il lavoro del nuovo tecnico inizia a dare i suoi frutti. Il Modena è in serie positiva: ha vinto 5 delle ultime 6 partite ed è probabilmente nel suo miglior momento della stagione. I locali, tuttavia, non avranno nella loro Sodinha e Rossetti: i due attanti hanno infatti problemi al polpaccio.

L’ultima domenica di agosto, nel match d’andata furono i piacentini ad imporsi per 2-1, con doppietta di capitan Pergreffi. Ma i canarini, che in classifica hanno 5 punti (due posizioni) di ritardo rispetto al Piacenza, oggi sono una squadra in salute. Nelle ultime 6 gare sono arrivati 7 gol, tutti realizzati da marcatori diversi.

Piacenza, ballottaggio Polidori – Sestu

Il mercato non ha stravolto per nulla l’identità della formazione piacentina. Franzini non rinuncerà al collaudato 5-3-2, ed i nuovi acquisti dovranno giocarsi le proprie carte per un posto tra i titolari. La formazione dovrebbe quindi essere quella delle ultime partite, ma con un ballottaggio significativo: quello tra il nuovo innesto Polidori, il cui stato di forma è stato testato dal tecnico di Vernasca negli ultimi giorni, a cominciare dall’amichevole con il Tortona, ed Alessio Sestu, che rischia di partire dalla panchina per poter poi subentrare in corsa. Remota invece la possibilità di vederli entrambi in campo dato che, escludendo Paponi, l’ultimo attaccante in rosa è Sylla. Sarebbe un rischio troppo azzardato, non avendo altre alternative nel ruolo.

La probabile formazione

Del Favero, Zappella, Borri, Pergreffi, Milesi, Imperiale, Nicco, Della Latta, Corradi, Polidori, Paponi

Il quadro di giornata

Triestina – Sambenedettese (sabato 11 gennaio)

Domenica 12 gennaio, ore 15:00
Fano – Padova
Modena – Piacenza
Reggiana – Ravenna
Rimini – FeralpiSalò
Virtus Verona – Gubbio

Domenica 12 gennaio, ore 17:30
Arzignano – Imolese
Carpi – Sudtirtol
Fermana – Vicenza
Pesaro – Cesena

Il punto sugli avversari

https://www.piacenza24.eu/modena-piacenza-il-punto-sugli-avversari-dei-biancorossi-con-federico-sabattini-audio-serie-c/