Morto per un colpo di pistola, indagato anche un 17enne. Il mistero della pistola illegale e del gioco finito male

inchiesta Procura di Piacenza su agenti delle volanti
Piacenza 24 WhatsApp

Morte di Enrico Aliaj, indagato anche un 17enne, amico del fratello della vittima. Parliamo della tragedia avvenuta a Ponte dell’Olio lo scorso 2 giugno. Era tardo pomeriggio quando alcuni vicini di casa, residenti in via Rossi, avrebbero udito un colpo di pistola e avrebbero chiamato i soccorsi. Sul posto erano intervenuti i sanitari della pubblica assistenza che nell’abitazione indicata hanno trovato il 20enne in un lago di sangue. Gli operatori lo avevano caricato in ambulanza per condurlo verso l’elisoccorso, ma il ragazzo era deceduto durante il viaggio. I carabinieri avevano faticato a entrare nella casa teatro del dramma perché il fratello della vittima, 18 anni, si era inizialmente rifiutato di aprire la porta ai militari. Ristabilita la calma, sono subito partite le indagini dei carabinieri. In primis i militari hanno scoperto che in quella casa era presente una terza persona, un ragazzo di 17 anni, amico del fratello di Enrico. Il 17enne, però sarebbe fuggito in preda al panico prima dell’arrivo di forze dell’ordine e sanitari. Accertata la sua identità e la sua presenza in casa al momento dei tragici fatti, ora anche lui si ritrova ufficialmente indagato.

Un incidente?

Il fratello della vittima ha parlato di un incidente. Enrico avrebbe iniziato a maneggiare la pistola fino a quando sarebbe partito accidentalmente un colpo che lo avrebbe ucciso. Ma perché i tre stavano armeggiando con una pistola? E da dove viene quella pistola, essendo illegale e mai denunciata? Domande a cui gli inquirenti stanno cercando di dare risposta. E una risposta potrebbe arrivare dall’esame mirato a rilevare le tracce di polvere da sparo sulle mani. Quando si esplode un colpo di pistola, parte della polvere da sparo investe la mano di chi ha premuto il grilletto. In questo modo sarà possibile capire chi dei tre ha sparato. Attesa anche per l’esame autoptico sul corpo di Enrico.                                                                                                                                                                     

Radio Sound
blank blank